Si chiama WeChat ed è stata realizzata da Tencent per smartphone, la società cinese dell'instant messaging il cui software, denominato "QQ", ha spodestato Skype, ICQ e MSN nella propria nazione.

Sarà la pubblicità con un testimonial tanto popolare come Lionel Messi, sarà che i servizi gratuiti fanno sempre gola ma WeChat stà già dando del filo da torcere a WhatsApp, che nel frattempo è divenuto a pagamento per i nuovi utenti.

L'applicazione è disponibile per iOS, Android, BlackBerry, Windows Phone, Symbian ed è dotata di funzionalità come l'invio di messaggi vocali, chat di gruppo fino a 40 utenti ed alcune funzioni geolocalizzate per conoscere nuovi amici della propria zona come "Agita e Cerca" per contattare persone nelle vicinanze.

E' gratuita ed è possibile impostare la propria privacy a piacimento e scegliere quali contenuti rendere accessibili e quali invece condividere con una cerchia ristretta di contatti di lavoro, amici o famiglia.

WeChat è molto diffusa in Cina e si è imposta anche all'estero diventando l'app più scaricata in altri Paesi tra cui Italia, Spagna, Turchia, Argentina, Cile e Sudafrica superando i 70 milioni di utenti.

Ma le vere novità sono due: la prima è l'introduzione dei profili ufficiali come i brand tramite i quali aziende e personaggi famosi potranno interagire con i propri fan tramite account verificati; la seconda è la possibilità di inviare e ricevere messaggi anche tramite il proprio browser web.