La più diffusa applicazione di messaggistica istantanea WhatsApp sarà a pagamento annuale anche su iOS. Questo l'annuncio che troviamo sul blog ufficiale di WhatsApp. Finora infatti gli utenti di Apple avevano la possibilità di scaricare l'applicazione al costo di 0,99 centesimi ed utilizzarla poi gratuitamente per sempre. Al contrario degli utenti Android che potevano scaricarla gratuitamente e poi, una volta all'anno, dovevano versare 0,89 centesimi per poterla usufruire di nuovo.

A breve le cose saranno uguali per tutti. Infatti anche i possessori di Apple potranno effettuare il download di WhatsApp senza sostenere alcun costo, ma ogni anno dovranno versare i consueti 0,89 centesimi. Una cifra che ad ogni modo non sembra eccessiva considerando la qualità dell'applicazione e la sua grande diffusione. Solamente per coloro che hanno acquistato l'app prima del 18 luglio, con sistema operativo iOS, il cambiamento non avrà valenza e potranno continuare ad utilizzarla secondo le vecchie regole.

Ricordiamo tra l'altro che è arrivata da poco la nuova versione di WhatsApp, la 2.10.1 che presenta novità come il backup e il ripristino della cronologia chat, l'interfaccia multi invio, ossia la possibilità di inviare più foto contemporaneamente, anche in chat di gruppo, o il supporto dello schema URL per applicazioni sviluppate da terze parti. Inoltre è ora possibile controllare in ogni momento lo stato del proprio abbonamento. L'unica pecca finora riscontrata in questa nuova versione di WhatsApp è il crash dopo l'avvio, che al momento si verifica solo su iPhone 4.

Facciamo presente a tutti i clienti contrari al fatto di dover pagare un abbonamento annuale per chattare, che esistono altre applicazioni ugualmente interessanti e soprattutto gratuite come Skype, ChatOn, Facebook Messenger, Viber, WeChat, Tango e Sms Gratis.