Tempo di crisi? Tempo di invenzioni e di innovazione. E l'innovazione è mobile: sei possessori di smartphone su dieci cercano aiuto per lo shopping collegandosi a siti o ad applicazioni scaricate. In un anno gli acquisti sono raddoppiati, con le applicazioni scaricate infatti si confrontano prezzi e si usano buoni sconto. Tutto molto veloce, pratico ed intuitivo.

Il risparmio è ricercato e la velocità un requisito: oggi quasi un italiano su due acquista con il proprio smartphone, il 60% dei possessori di dispositivi mobili acquista online dopo una ricerca, cercando il miglior prezzo e comunque tre su quattro ormai cercano informazioni dalla Rete.

Ora più che mai c'è molta attenzione al portafoglio e la caccia al migliore affare è ormai consuetudine. Qualche consiglio? Nextag, l'app per lo shopping. Il valore della pubblicità in base ai risultati ottenuti è misurato dal marketing online, il network di performance marketing di Tradedoubler ha fornito dati interessanti considerando che in Italia prende in esame ben 30 mila siti di ecommerce, di aziende di marca, portali d'informazione.

Per una vacanza si può consultare Skyscanner per trovare voli e pacchetti di viaggio ad ottimi prezzi. La molto pubblicizzata Kajak è scaricata da oltre 25 milioni di consumatori per acquistare voli, camere d'albergo o noleggio auto.

Altro dato interessante: il 15% degli acquisti "mobili" sono per le prenotazioni turistiche, seguono musica, giochi e video (ovvero i cosiddetti clic d'impulso), segue la moda al 10%.

Le app sono un forte strumento di fidelizzazione, soprattutto tramite la geolocalizzazione e il couponing. Sono un canale diretto d'acquisto, ormai i consumatori considerano lo smartphone o il tablet sicuri per acquistare online, anche con fiducia maggiore rispetto al computer.