"Questo nuovo telefono ci riporta alle nostre radici di innovatori", ha detto Dennis Woodside, l'Ad di Motorola Mobility sotto la proprietà di Google, a New York, durante la presentazione/lancio di Moto X.

E in effetti i punti di forza del Motorola Moto X sembrano essere proprio l'innovativa fotocamera e la nuova tecnologia dell'assistente vocale.

La fotocamera posteriore. Moto X integra un sensore da 10 MP, con tecnologia Clear Pixel, che garantisce ottime prestazioni anche in condizioni difficili di luce. Sul web circolano, a tal proposito, una serie di scatti, con ad oggetto gli stessi soggetti, realizzati con Moto X, con il Samsung Galaxy S4, con il Nokia Lumia 1020 (foto realizzate a 5 MP per rendere il confronto più equo) e con iPhone 5. Si tratta, insomma, di una vera sfida/confronto a suon di scatti che incorona Moto X come un ottimo camera phone.

Google Now. L'altra caratteristica che rende Moto X speciale è l'assistente vocale Google Now. Questa tecnologia, già portata ad alti livelli da Apple, è stata ulteriormente sviluppata e implementata da Google per Moto X. Dennis Woodside ha definito infatti Moto X il primo telefonino che si "guida da solo". E proprio l'assistente vocale, molto più accurato di Siri di Apple, potrebbe fare la fortuna del telefono.

Veniamo ora alle specifiche. Ecco la scheda tecnica:

- Display: 4,7" a 720p AMOLED

- CPU: Motorola X8 Mobile Computing System

- RAM: 2 GB

- Memoria interna: 16 / 32 GB con 50 GB per 2 anni gratuiti su Google Drive

- Fotocamera posteriore: 10 megapixel con CLEAR PIXEL (RGBC) / LED Flash / 1080p video (30 fps)

- Fotocamera anteriore: 2 megapixel con registrazione video HD

- Connessioni: Bluetooth 4.0 LE + EDR, WiFi 802.11a/g/b/n/ac, GSM/GPRS/EDGE, UMTS/HSPA + up to 42 Mbps, CDMA/EVDO Rev. A (CDMA model only), 4G - LTE

- Batteria: 2.200 mAh (13 ore di conversazione, uso misto fino a 24 ore)

- Dimensioni: 129,3 x 65,3 mm, curvatura tra 5,6 - 10,4 mm

- Peso: 130 grammi

- OS: Android 4.2.2

Il colosso hi-tech ha puntato fortemente anche sul design: oltre ad essere uno smartphone ultrapiatto, Moto X è un prodotto "su misura" . Grazie al sito internet Moto Maker, infatti, gli utenti, scegliendo tra oltre 2mila combinazioni, possono sbizzarrirsi con le personalizzazioni. Si può personalizzare l'intera scocca dello smartphone (sia la cover posteriore che quella anteriore), i pulsanti fisici e la cornice della fotocamera. I materiali a disposizione poi sono diversi (anche il legno) ed è inoltre possibile fare incidere sulla scocca una frase personalizzata.

Queste, allora, le carte calate da Motorola per il suo ritorno: il gruppo americano si gioca una chance importante per tornare protagonista dopo la fase calante, il cui trend è stato comunque già invertito con l'acquisizione da parte di Google, nel 2011, della divisione mobile del gruppo.

Veniamo ora al prezzo e alla distribuzione mancata di Moto X in Europa. Lo smartphone verrà venduto negli USA a 575$ nella versione con 16 GB, mentre saranno necessari 630$ per la variante da 32 GB. Sarà comunque possibile acquistarlo a 199$ o 249$ con contratto biennale. Prezzi comunque importanti se rapportati con quelli dei diretti concorrenti.

Quanto alla commercializzazione, Moto X verrà venduto solo negli USA. Tuttavia, Motorola ha fatto sapere che Moto X è solo il primo di una nuova serie di smartphone che vedrà la luce nel prossimo futuro e che sarà distribuita a livello globale e, quindi, anche da noi.