Il nuovo smartphone di Huawei è l'Ascend P6, molto sottile e dalle dimensioni generali contenute. E' destinato ad una fascia di mercato media che non si accontenta ed esige un dispositivo versatile e sufficientemente potente. Secondo Huawei, l'Ascend P6 dovrebbe sfidare il Samsung Galaxy S4 e l'iPhone 5 ma onestamente il top di gamma cinese è un gradino sotto gli eterni sfidanti.

Vediamo le caratteristiche tecniche:

  • Processore: Huawei K3V2 quad core da 1,5 MHz;
  • Sistema operativo: Android 4.2.2 Jelly Bean con interfaccia proprietaria Emotion UI 1.6 per personalizzare lo smartphone a piacimento;
  • Display da 4,7 pollici LCD Touchscreen con risoluzione 1280 x 720 pixel;
  • 2 GB di RAM;
  • Memoria interna: 8 GB estensibile tramite microSD fino a 64 GB;
  • Fotocamera posteriore da 8 MP con Flash LED ed autofocus (in condizioni di scarsa luminosità le foto non sono perfette);
  • Fotocamera anteriore da 5 MP;
  • Connettività: Bluetooth 3.0, Wi-Fi;
  • Batteria da 2000 Mah;
  • Altro: Gps, Wi-Fi Direct, Wi-Fi hotspot, riconoscimento facciale, geotagging;
  • Dimensioni: 132,6 X 65,5 X 6,18 millimetri (indiscutibilmente lo smartphone più sottile al mondo);
  • Peso: 120 grammi.

Il processore non è certo paragonabile ad uno Snapdragon ma svolge egregiamente il suo lavoro: l'Ascend P6 è molto fluido e veloce, trova qualche difficoltà soltanto nel caricamento di siti molto pesanti oppure con giochi che richiedono tante risorse a livello hardware. La qualità costruttiva è molto buona con corpo in alluminio e spigoli arrotondati per un'ottima presa.

La nota dolente deriva dalla batteria: troppo poca l'autonomia (circa 8 ore), nettamente peggiore degli altri smartphone in circolazione.