Ancora tutte ipotesi nell'attesa della prossima conferenza Apple del 10 settembre, ma giungono sempre più rumors sul prossimo melafonino della casa di Cupertino.

Uno dei motivi delle lamentele dei possessori di iPhone è sicuramente la tendenza di questi smartphone a graffiarsi. Sul sito di Taiwan Apple Daily è stato pubblicato un video che dimostra la scelta di Apple di rinunciare al dorso in vetro e in alluminio a favore della plastica. Il prodotto risulterebbe così molto resistente ai graffi e agli urti, anche se la qualità ne risentirebbe. C'è da dire, però, che la qualità della plastica utilizzata sarebbe molto alta.

Nel video pubblicato dal sito taiwanese si vede chiaramente lo smartphone dal case in plastica messo a dura prova. In particolare, un modello di colore rosso/arancio viene infilato in un sacchetto di plastica con monete, graffette e chiavi per poi essere percosso ripetutamente. Lo smartphone in questo modo urta continuamente contro gli oggetti senza subire danni. Come se non bastasse, l'autore del "maltrattamento dell'iPhone 5C", una volta tirato fuori dal sacchetto, prova a scalfirlo con le chiavi. Il risultato? Il case non fa una piega: non si vede nessuna riga e resta lucido.

iPhone 5C in classe di resistenza H8

Esiste un test di resistenza utilizzato per verificare la durezza delle matite, ormai collaudato, che è stato utilizzato per conoscere la resistenza del rivestimento ipotizzato. Secondo questa prova la plastica dell'iPhone 5C sarebbe posizionata in classe H8, un buon risultato.

Sul sito taiwanese è possibile anche trovare ulteriori indiscrezioni sulle dimensioni dell'iPhone 5. Il case sarebbe di 124.55×59.13×8.98 mm, leggermente più grande, poco più grande dell'iPhone 5S. I colori: rosso, verde fluorescente, bianco, blu acqua e giallo.

Voi cosa ne pensate?