Il nuovo smartphone LG G2 è sicuramente il telefonino del futuro, in quanto il primo cellulare al mondo a essere prodotto senza tasti laterali, ma bensì coi tasti del volume collocati sul retro del dispositivo. Una soluzione che gli esperti di telefonia hanno considerato un'ottima scelta: poiché l'utente grazie a questa disposizione, ha meno possibilità di far cadere il device a terra grazie a una impugnatura più stabile.

Jong-Seok Park, Presidente e Ceo del colosso sudcoreano ha lasciato intendere che LG può diventare una valida alternativa ai due leader di mercato: l'iPhone di casa Cupertino, e il Samsung Galaxy S4, un'altra azienda sudcoreana. In definitiva, gli stessi 700 invitati originari da 30 paesi differenti che hanno preso parte alla presentazione del tardo pomeriggio di ieri avvenuta presso la celebre Frederick P Rose Hall a New York si aspettavano qualcosa di analogo.

Il G2 è fornito da un display Full HD da 5,2 pollici , uno schermo concepito per l'uso con una sola mano. Grazie alla tecnologia chiamata IPS l'utente sarà di fronte a un'esperienza di grafica superiore, le immagini appariranno chiare e prive di distorsioni. Inoltre lo schermo si basa sull'innovativa tecnologia Dual Routing LG che riduce la cornice a 2,65 mm. La Graphic Ram garantisce il risparmio energetico limitando il consumo di energia fino al 26%. Questo smartphone dispone di una batteria veramente imponente: 3000 mAh, il che vuol dire un'intera giornata di autonomia.

Con una fotocamera da 13 megapixel ormai una normalità per i telefonini di fascia premium. LG G2 può vantare rispetto ai suoi concorrenti l'esistenza di uno stabilizzatore ottico sull'obbiettivo, in grado di aiutare quei fotografi amatoriali che non hanno la mano ferma e monitorare al meglio quelle foto scattate con poca luce, o in movimento.

La vera novità targata LG G2 come abbiamo detto al'inizio dell'articolo è l'assenza di tasti laterali, inoltre per rispondere a una chiamata sarà sufficiente portare il telefono all'orecchio (una funzione che gioverà alla diminuzione automatizzata del volume). Quick Remote ottimizza LG G2 in un vero ''telecomando universale''. Inoltre, selezionare notizie incorporate nei messaggi di testo, per poi salvarle in calendario e memo diventa ancora più facile grazie alla funzione: gesture multitouch a 3 dita.

Il nuovo LG G2 in base ai primi commenti potrebbe essere privo di sussidi da parte degli operatori di telefonia, quindi a un prezzo ipotizzabile di 599 euro. Se questa fonte fosse confermata il nuovo nato LG avrebbe un costo di 100 euro in meno rispetto ai maggiori antagonisti.