Il 4 settembre in Germania Samsung presenterà il suo nuovo gadget tecnologico: Galaxy Gear che rappresenterà una svolta nel campo degli orologi e più in generale del nuovo mercato della tecnologia indossabile. Le caratteristiche tecniche sono di buon livello (paragonabili al primo Galaxy Note) almeno secondo i rumor più aggiornati.

Scheda tecnica presunta:

  • Processore Exynos 4212 con CPU dual core da 1,5 GHz con GPU Mali-400 MP4;
  • Display da 2,5 pollici AMOLED con risoluzione 320 x 320;
  • 1 GB di RAM;
  • 8 oppure 16 GB di memoria interna non espandibile;
  • Fotocamera da 4 MP con possibilità di registrare anche video a 720 p (foto solo discrete ma da uno smartwatch non si può pretendere di più);
  • Connettività: NFC, Bluetooth;
  • Batteria che garantisce 10 ore di utilizzo (decisamente notevole);

Il dispositivo, si collegherà al nostro smartphone tramite bluetooth e sfrutterà il traffico dati per collegarsi ad internet, navigare comodamente, inviare e ricevere email ecc. Peccato che non sia un orologio indipendente ma che abbia bisogno di uno smartphone per eseguire le funzioni più avanzate ma Samsung potrebbe stupirci il giorno della presentazione ufficiale.

Uno dei possibili limiti nell'utilizzo dello smartwatch potrebbe essere l'impiego esclusivo con gli smartphone Samsung che impedirebbe una vendita di massa del nuovo dispositivo. Il rivoluzionario dispositivo potrebbe anche monitorare il nostro stato di salute controllando il battito cardiaco, le calorie bruciate durante l'attività fisica, contare i passi quotidiani per rimanere in forma.

Lo smartwatch dovrebbe uscire sul mercato all'inizio di ottobre in diversi colori: oltre ai classici colori bianco e nero sono previsti le colorazioni arancione, grigio e oro bianco. Da non sottovalutare la data di uscita: si tratta di una precisa strategia Samsung per battere sul tempo i temuti rivali Microsoft, Google ed Apple che stanno per debuttare anch'essi con i loro orologi intelligenti.