La mania della tecnologia è diventata ormai inarrestabile. Ogni volta che viene immesso sul mercato un nuovo cellulare, pc o altro prodotto high tech, è corsa all'acquisto. Da qui una crescita smodata della produzioni di tali prodotti, anche con la stessa marca e immessi sul mercato in lassi di tempo brevissimi, come nel caso del Samsung Galaxy S4.

Probabilmente il telefonino più ambito nel momento, l'S4 vanta, a nemmeno un anno dalla sua uscita ufficiale, ben tre varianti : il modello padella '(quello classico), il mini (dimensioni ridotte ma funzioni quasi identiche) e il neo annunciato ''Active''.

Progettato per venire incontro all'utente che pratica ''ambienti non usuali" ( pieni di polvere, umidità, ecc.), o agli ''sbadati'', il nuovo terminale Samsung presenta caratteristiche ''fisiche fortificate: scocca certificata IP67 impenetrabile all'acqua (fino a 30 minuti alla profondità di un metro) e alla polvere.

L'ultimo figlio di casa Samsung non scherza in fatto di caratteristiche tecniche:
  • Android 4.2.2 Jelly Bean
  • Processore quad core che gira a 1,9 GHz
  • 2GB di memoria RAM e 16 GB di spazio storage
  • Display Full HD da 5 pollici
  • Bluetooth 4.0
Da qui la domanda nasce spontanea: se la Samsung ha creato uno smartphone con tali e tante caratteristiche tecniche solo per venire incontro ad una ristretta gamma di consumatori, cosa ci dovremmo aspettare da un eventuale risposta Apple?'