Una fotocamera a infrarossi per poter realizzare video e fotografie perfetti anche durante la notte. E' in arrivo una grande novità in materia di smartphone e questa ventata d'aria nuova è stata portata dalla Flir, azienda produttrice leader nel settore dei sensori ad infrarossi. L'azienda ha presentato a Washington il prototipo di una fotocamera a infrarossi per la visione notturna, un dispositivo che, se inserito in uno smartphone, potrà aumentarne le potenzialità agli occhi del cliente.

La fotocamera è stata esposta all'Association for Unmanned Vehicle Systems, come detto nella cittadina di Washington. La presentazione ha destato subito ottime impressioni nei presenti, visto l'impatto che può avere sulle imminenti generazioni di smartphone in continuo cambiamento. Con questo nuovo apparecchio gli smartphone di ultima generazione potranno leggere l'infrarosso e analizzare immagini termiche. Un notevole passo in avanti.

La telecamera è spessa soltanto due centimetri e può raggiungere una risoluzione di 640x480, ovvero 0,3 Megapixel. La dimensione raggiunta permetterà alla fotocamera di poter identificare un essere umano fino a 300 metri di distanza in condizioni di completa oscurità. Gli smartphone dell'imminente futuro potranno quindi garantire al proprio possessore la possibilità di realizzare video ad alta qualità o foto estremamente precise anche senza l'ausilio della luce artificiale.

Nel futuro della fotocamera a infrarossi non c'è solo la tecnologia mobile. Anche la Darpa, associazione per i progetti d'avanguardia, ha mostrato grande interesse per questi sensori che potrebbero essere inseriti in altri oggetti molto utili come caschi, occhiali e fucili.