Non le era sufficiente essere diventata l'app di messaggistica istantanea più diffusa sugli smartphone. Ora WhatsApp, creata nel 2009 da due ex dipendenti di Yahoo!, decide di darsi alla chat vocale e nell'ultimo aggiornamento inserisce un apposito pulsante nella tastiera.

Nell'ultima versione di WhatsApp infatti, è presente il tasto push to talk, che permette di registrare, tenendolo premuto, brevi messaggi vocali che vengono invati automaticamente.

Insomma, l'applicazione diventa sempre più multimediale, dopo aver conquistato 300 milioni di utenti che inviano, secondo l'azienda, 31 miliardi di messaggi al giorno.