WhatsApp, il re indiscusso dell'istant messaging, ha fatto segnare un nuovo record: 300 milioni di utenti che scambiano al giorno circa 31 miliardi di messaggi.

Per festeggiare ed evidentemente cercare di fermare l'avanzata di altre applicazioni simili WhatsApp, senza alcun aggiornamento, ha lanciato una nuova funzione disponibile da subito.

Al posto del tasto invia ora si trova una specie di microfono; a cosa serve? Basta tenerlo premuto e saremo in grado di mandare un messaggio vocale al nostro contatto selezionato. Se mentre parliamo abbiamo intenzione di annullare basterà scorrere verso sinistra e tutto l'audio che stavamo registrando verrà cancellato. Nessuna preoccupazione per lo spazio dei nostri preziosi smartphone perchè l'audio non verrà salvato in locale ma semplicemente inviato al destinatario.

C'era davvero bisogno di questa nuova funzione? Probabilmente in diversi non la useranno ma un rapido ragionamento fa capire che WhatsApp ha introdotto una funzione che è molto sponsorizzata dal diretto rivale WeChat e che probabilmente ha incontrato il favore di molti utenti.

La battaglia per il dominio dell'istant messaging quindi continua con WhatsApp che continua a crescere incontrastato nonostante l'introduzione del pagamento del canone annuale. Nell'ultimo mese ha registrato qualcosa come 50 milioni di utenti in più, segno inconfondibile che si è disposti a pagare una cifra molto bassa per avere un servizio come WhatsApp. Si attendono nei prossimi giorni le repliche dei diretti rivali, primo fra tutti WeChat che sta facendo segnare ottimi risultati.