Galaxy S Advance e aggiornamento Android 4.4 KitKat: nuove speranze per i possessori dello smartphone Samsung in seguito all'elettrizzante notizia che l'aggiornamento Android 4.4 KitKat sostituirà Key Lime Pie e sarà, a quanto sembra, universale per tutti i device. Vediamo cosa potrebbe significare tutto questo per i tanti che attendono l'aggiornamento del Galaxy S Advance.

La vicenda dell'aggiornamento del Galaxy S Advance a Jelly Bean 4.1.2 esemplifica alla perfezione tutti i problemi nati dalla frammentazione della piattaforma Android, con la necessità di specifici update per ogni singolo device. Tempi di attesa infiniti, e al di là delle strategie commerciali anche tanti problemi di qualità, con bug e relative (giustificate) lamentele degli utenti.

Con l'aggiornamento Android 4.4 KitKat Samsung vuole portare avanti un OS che sia per tutti, che risolva la frammentazione e che possa essere utilizzato anche da device meno performanti dei top gamma. Questo significa che se a fine ottobre (o a inizio novembre), quando secondo i rumors uscirà KitKat, si potrà avere un aggiornamento estremamente rapido di tutti i device atti a riceverlo, il che comporta la possibilità di aggiornare singolarmente anche i precedenti device ancora fortemente presenti sul mercato.

E quindi magari vedere per il Galaxy S Advance l'aggiornamento Android Jelly Bean 4.1.2 su tutti i modelli, e poi quello 4.2.2 su tutti i modelli. E magari anche ben fatto, con pochi e trascurabili bug. Android 4.4 KitKat preannuncia una rivoluzione: speriamo che dia i suoi frutti anche per smartphone meno recenti ma pur sempre molti diffusi come l'S Advance.