iOS 7, l'aggiornamento è uscito da pochi giorni, esattamente il 18 settembre alle 19, attirando a sé una trepidante attesa e soprattutto molta curiosità: molti utenti, dopo averlo scaricato gratuitamente online sul sito ufficiale però si domandano ora se in realtà il nuovo aggiornamento sia più stabile e qualitativamente migliore del sistema operativo Apple precedente, l'iOS 6.

Scaricabile in maniera completamente gratuita tramite download da PC, Mac, iPad e iPhone 4, 4s, 5, 5s e 5c, il nuovo aggiornamento non può assolutamente essere installato su dispositivi non compatibili. Ma cosa cambia realmente dal vecchio sistema operativo, l'iOS 6?

La prima cosa che ogni utente noterà nell'aggiornamento sarà la nuova veste grafica dell'interfaccia: di fronte agli occhi troverà infatti una visuale simil 3D, con tratti di semitrasparenza e icone sobrie dal taglio professionale dotate di link testuali e delineate da contrasti (le icone su iOS 7 abbracceranno tutti i colori della tonalità pastello, scordatevi quindi effetti e pattern differenti). Novità del nuovo aggiornamento iOS 7 anche il significato intrinseco dei colori nelle comunicazioni tra telefono e utente: ad esempio, ogni volta che si riceverà un messaggio rosso starà a significare un allarme, se si riceverà di colore azzurro sarà senz'altro un'informazione e infine, se il messaggio sarà verde si tratterà invece di una conferma.

A sfavore dell'aggiornamento iOS 7 (che senz'altro sarà presto migliorato dai tecnici e dagli ingegneri Apple) diversi bug denunciati dagli utenti: a pochi giorni dal lancio già infatti sono state segnalate diverse falle, tra queste la più discussa online è relativa al fatto che si può bypassare facilmente il lockscreen ed effettuare chiamate anche se l'iPhone è bloccato dal pin.

iOS 7 nato sotto la cattiva stella delle imperfezioni tecniche e software dunque? Cosa ne pensate, qual è stata la vostra esperienza con il nuovo aggiornamento Apple?