Bolognesi e modenesi non hanno più scuse per non fare la raccolta differenziata. Nelle due città italiane è arrivata l'app gratuita "Rifiutologo", disponibile per smartphone indipendentemente dal proprio sistema operativo od operatore telefonico (che sia Tre, Vodafone, Tim o altro non importa).

Pur non essendo ancora disponibile su larga scala, questa applicazione per smartphone si sta rivelando un vero e proprio successo: basti pensare che a fine agosto gli utenti che avevano scaricato l'app erano già 35mila.

Il suo punto di forza è sicuramente quello di avere un data base ricco, nel quale sono registrati 2.500 oggetti (dalle bottiglie dell'acqua ai cartoni del succo) con relative modalità e indicazioni per il loro corretto smaltimento. Un incremento significativo se si pensa che al suo debutto gli item erano "appena" mille.

Oltre a facilitare il riciclo, il "Rifiutologo" consente ai cittadini di segnalare eventuali situazioni di degrado urbano, come per esempio oggetti e rifiuti abbandonati ai margini delle strada ma anche escrementi di animali o cassonetti pieni che faticano a chiudersi.

Il meccanismo è talmente semplice e immediato che si stima una media di ben tre segnalazioni al giorno, concentrate soprattutto nelle zone periferiche.

Basta insomma scattare una foto e il gioco è fatto!