Novità importanti in casa Apple, stavolta però niente di positivo. L'azienda con sede legale a Cupertino ha deciso di tagliare la produzione dell'iPhone 5c, ovvero dell'ormai famoso "iPhone economico" recentemente ribattezzato "iPhone di plastica". Insomma, chiamatelo come preferite, fatto sta che l'azienda americana non ha ottenuto il successo e le richieste sperate, tanto da valutare un netto taglio della produzione, passando da 300 mila a 150 mila device prodotti al giorno.

L'iPhone non piace più? Assolutamente no. E' una semplice questione economica. Infatti secondo un sondaggio partito dalla Cina, se l'azienda americana avesse scelto di vendere il device a 400 dollari, ci sarebbe stato un incremento nelle vendite dei 20%, andando a conquistare quindi quei clienti passati di recente alla concorrenza e soprattutto quelli indecisi. L'Apple però ha deciso di non snaturare la propria politica sui prezzi, tanto che in Italia la differenza tra l'iPhone 5c e quello 5s è di soli 100 euro. Visto l'investimento piuttosto oneroso, i clienti preferiscono puntare direttamente sull'iPhone classico.

Infatti le stime sulle vendite non sono calate, anzi. In un fine settimana si sono registrati 9 milioni di pezzi venduti e il 70% di essi riguarda l'iPhone 5s. Bocciato quindi il tanto "sognato" iPhone economico, che avrebbe potuto portare la Apple nuovamente in cima alle vendite totale nella sfida con Samsung.

D'altronde, per lo stesso prezzo del cosiddetto iPhone economico si potrà acquistare l'iPhone 5 e adesso in Italia, con l'uscita dell'iPhone 5s verrà sicuramente venduto con offerte molto convenienti.