Chad2Win è il nome della nuova applicazione di messaggistica che si unisce ai vari Whatsapp, Wechat, Viber e soci. Ma Chad2Win si distingue dagli altri perché tenta una strada fino ad ora non provata dagli altri: la pubblicità mirata e soprattutto il pagamento dei propri utenti. Se siete interessati a guadagnare qualche euro per chattare potreste trovarla interessante.

Chad2Win prevede infatti un semplice meccanisco: oltre alla classica possibilità di mandare messaggi e foto ai propri contatti come fanno tutti i programmi di messaggistica a cui siamo abituati Chad2Win presenta nella conversazione un banner pubblicitario che una volta cliccato porterà ad un video pubblicitario o comunque ad una sorta di reclame on line. Facendo questa operazione l'utente avrà diritto ad un compenso che varia. Ovviamente non ci si può aspettare pagamenti faraonici ma come dichiarato dal direttore per l'Italia di Chad2Win, Guillermo Cardona, il 30% di quanto la società intasca viene ripartito tra gli utenti. Ma su che base si paga il compenso per ogni utente?

Chad2Win attraverso un logoritmo interno esamina l'uso che fa l'utente dell'applicazione: quanto viene utilizzata l'applicazione, quanti messaggi vengono mandati e ricevuti e quanti contatti si hanno che utilizzano Chad2Win. Tutto questo porta ad un guadagno di massimo 25 euro mensili.

Per il momento diverse società in Italia hanno aderito ed offrono la loro pubblicità su Chad2Win. Bisognerà ora capire quanto questo meccanismo piaccia agli utenti. E' vero che si riceve un compenso, ma è anche vero che bisogna visualizzare delle pubblicità e quindi questo significa traffico dati e consumo di batteria.

Chad2Win apre la porta ad un nuovo campo che nel corso degli anni diverse società su internet hanno provato con poco successo. Whatsapp ha da poco deciso di far pagare un piccolo abbonamento annuale piuttosto che mirare sulla pubblicità. Resta quindi il punto interrogativo su quanto questo meccanismo possa funzionare. A voi interessa questo meccanismo di guadagno o preferite pagare un piccolo canone annuo?