Stando a quanto riportato dal portale CNET, il primo smartphone flessibile di LG si chiamerà LG G Flex,il device dovrebbe essere lanciato sul mercato già a novembre ed avrà un display da 6 pollici, addirittura il suo schermo potrà adattarsi alla forma del viso del suo utilizzatore.

A quanto pare Samsung non è l'unica azienda che sta lavorando per realizzare uno smartphone con display flessibile, anche LG infatti starebbe per lanciare un terminale con questa singolare caratteristica, anzi l'azienda dovrebbe presentarlo già nel mese di novembre.

Sempre secondo le informazioni divulgate da CNET, il nuovo e sorprendente smartphone si chiamerà LG G Flex.

Le indiscrezioni e i rumors riguardo lo smartphone con schermo flessibile prodotto da LG si sono fatte via via più insistenti nelle ultime settimane, forse anche perché la società rivale di LG, Samsung ,è in procinto di presentare il proprio device con schermo flessibile.

Il prodotto che Samsung andrà a presentare proprio nel corso di questo mese è una variante speciale del Galaxy Note 3 (Active), invece il device firmato LG dovrebbe vedere la luce non prima di novembre.

Secondo quanto riportato da fonti anonime, a quanto pare ben informate sui futuri progetti della società, il debutto dell'LG G Flex potrebbe anche essere posticipato.

Lo smartphone con schermo flessibile dovrebbe avere un display da 6 pollici curvo ma non in grado di piegarsi. Ma le indiscrezioni non finiscono qui, infatti un blog giapponese ha appena identificato un terminale dal nome in codice LG-F340L che corrisponderebbe alla descrizione dell'LG G Flex nel database del noto benchmark GFXBench.

Inoltre è apparsa in rete la possibile scheda tecnica dell'LG G Flex :processore Qualcomm Snapdragon 800 da 2,3 GHz, risoluzione del display a 1280×720 pixel, supporto al 4G LTE,il sistema operativo in esecuzione sarà Android 4.2.2 Jelly Bean.

È ormai da tempo che si parla dell'introduzione di schermi flessibili per gli smartphone, già nel 2011 sia Samsung che LG hanno presentato i primi prodotti realizzati con questa innovativa tecnologia. Attualmente schermi di questo tipo sono stati utilizzati solamente nei televisori top di gamma delle due aziende sudcoreane, ma a quanto pare molto presto potremmo vederli anche sugli smartphone.