Dopo meno di un mese dalla data di presentazione dei due nuovi nati di casa Apple, iPhone 5s e iPhone 5c, e ad appena una manciata di giorni dall'uscita sul mercato italiano dei due modelli, il loro splendore viene in parte offuscato da nuove importanti indiscrezioni riguardanti il loro successore, iPhone 6. E non è tutto, dato che la casa di Cupertino deve dividere le attese per il suo prossimo top di gamma col suo diretto rivale, il Samsung Galaxy S5. Due modelli, questi ultimi, che promettono innovazioni grandiose. In questo campo, si sa, spesso la fantasia vola, ma nella maggior parte dei casi i rumors sono suffragati da una buona base di realismo.

Per quanto riguarda la data di presentazione, siamo ancora lontani da ogni tipo di certezza, ma è ragionevole ritenere che, per entrambi i modelli, Samsung Galaxy S5 e iPhone 6, non occorrerà attendere oltre 6-8 mesi; entro la prossima primavera, dunque, dovremmo poter contare, verosimilmente, sul tanto atteso annuncio ufficiale.

Vediamo, dunque, quelle che dovrebbero essere le novità maggiormente degne di nota rispetto al Samsung Galaxy S5. La vera punta di diamante dovrebbe essere rappresentata, si ritiene, da Samsung Youm, la tecnologia utilizzata per la produzione di display flessibili, la cui produzione potrebbe essere avviata a brevissimo. Il tanto atteso display flessibile, probabilmente da 5,5 pollici, potrebbe pertanto vedere la luce entro la prossima primavera, abbinato a una scocca in plastica e metallo, sul nuovo smartphone dell'azienda sudcoreana. Si ipotizza, inoltre, che il Galaxy S5 verrà dotato del lettore di impronte digitali, tecnologia già anticipata dall'iPhone 5s, e di una fotocamera posteriore potenziata con un sensore da 16 megapixel e lo stabilizzatore ottico dell'immagine. Per quanto riguarda il sistema operativo, si parla addirittura di Android 4.4 KitKat.

Apple, dal canto suo, potrebbe rispondere mettendo in commercio un iPhone 6 dotato di un display Retina maggiorato rispetto ai predecessori, si pensa a 4,7 pollici, ma qualche rumors ipotizza addirittura dimensioni da 5,7 pollici. Il sensore Touch ID che consente il riconoscimento delle impronte digitali potrebbe essere presente in una versione più evoluta, così come l'assistente vocale Siri. Ma la vera innovazione dovrebbe essere rappresentata da una tastiera laser proiettabile su qualunque superficie, per consentire una digitazione semplificata.