Nemmeno sei mesi fa l'ufficio stampa della Casa Bianca si era pronunciato riguardo la pratica del Jailbreak e dell' Unlock dell'iPhone, ma anche dell'iPad e dell'iPod, in modo favorevole dicendo che rientrava nella legalità e che non violava nessun tipo di norma vigente. Tocca dire però che la risposta positiva è stata rilasciata in seguito ad una petizione che ricevette ben 114 mila e passa firme. A distanza di nemmeno un anno le cose potrebbero cambiare, in peggio.

La pratica dell'Unlock, cioè dello sblocco della parte telefonica attuata alla fine dei mesi stipulati dal contratto con un operatore, è considerata un diritto dagli utenti che hanno firmato la petizione visto che, terminato il contratto, il terminale diventa di loro proprietà essendo terminato il periodo di leasing. Difatti una volta estinto il contratto il dispositivo resta all'utente, che lo ha pagato durante la durata di dell'offerta, per cui l'utente è libero di farne ciò che vuole.

L'amministrazione di Obama si è sempre dichiarata propensa alla legalizzazione di questa procedura che consente agli utenti di cambiare operatore mantenendo lo stesso terminale. Secondo le ultime notizie trapelate potrebbe essere in corso un'azione segreta per andare a demolire ciò che gli utenti con la petizione hanno ottenuto. In poche parole ciò che è stato dichiarato dall'ufficio stampa della Casa Bianca potrebbe rivelarsi falso ed essere stato detto solo per quietare le folle, fornendo più tempo agli operatori per cercare di elaborare leggi a sfavore dei consumatori.

I dati, emersi dallo scandalo WikiLeaks, nominati Trans-Pacific Parthnership renderebbero la tecnologia che permette tale procedura illegale e quindi non utilizzabile rendendo anche la procedura stessa una forma di illegalità.

Arrivano altre brutte notizie: il "trattato" non parla solo di sblocco della parte telefonica ma anche di Jailbreak. Il Jailbreak è una procedura che sblocca le funzionalità dei dispositivi iOS, permettendo di installare software non riconosciuto da Apple da uno store apposito chiamato Cydia. Tale procedura permette di aumentare le funzionalità di iOS con tweak (programmi) sviluppati da terzi che vanno modificare il sistema in modo semplice permettendo maggiori possibilità ai dispositivi in questione. Jailbreak però non significa solo aumento delle funzioni ma anche personalizzazione grafica di iOS con tantissimi temi, nuove icone per le app oppure ottenere il rinnovato design di iOS 7 avendo ancora iOS 6 od iOS 5.

Tornando al trattato bisogna dire però che ancora sarebbe in fase di negoziazione ed Obama e la sua amministrazione non sarà sicuramente a conoscenza del fatto che stanno andando contro una dichiarazione rilasciata da loro stessi pochi mesi fa.

Appena ci saranno novità riguardante questa spiacevole limitazione sarete aggiornati al più presto.