Arriva finalmente sul mercato di tutto il mondo il nuovo Yotaphone, lo smartphone bifronte, atteso dal pubblico da oltre tre anni dal suo lancio nel 2010.

Questo particolare modello verrà lanciato in Russia per il Natale 2013 e raggiungerà velocemente il resto dell'Europa nel 2014. Se forse nel 2010 Yotaphone sarebbe stato l'eccellenza nell'ambito della tecnologia telefonica, oggi il nuovo modello che prevede di occupare il mercato di tutti i Paesi d'Europa, è poco invidiabile dai modelli delle altre case di cellulari che, con il tempo, si sono evolute in modelli moderni e d'avanguardia.

Analizzando le sue caratteristiche principali possiamo notare la CPU è una dual-core da 1,7GHz con 2GB di RAM e 32GB di storage;assolutamente nulla di nuovo nel mercato della telefonia. La batteria eroga 1800mAh massime e sono presenti i moduli Wifi, Bluetooth 4.0, radio FM e GPS. La fotocamera con flash LED ha una risoluzione da 13 megapixel e permette di registrare video a 1080p e 30fps, mentre con la fotocamera anteriore dobbiamo accontentarci di 1 megapixel.

Yotaphone sfrutta il sistema operativo Android 4.2.2 (alcuni rumors lasciano presagire un aggiornamento ad Android 4.3) e qui ancora rimane tutto nella norma confrontato ai nuovi modelli della categoria.

Le novità del modello, o meglio i suoi punti forti sono i due schermi che vi permettono di gestire nel miglior modo tutte le vostre applicazioni. Il primo schermo, quello principale, è uno schermo LCD TFT simile a quelli dei comuni cellulari presenti ora sul mercato, è da 4.3 pollici con una risoluzione 1280x720 non full HD. Il secondo schermo è uno schermo EPD con la tecnologia e-ink, lo stesso degli e-book reader, con risoluzione 640x360.

La novità sostanziale è proprio questo schermo, che associato ad una gesture specifica composta dallo scorrimento di due dita verso il basso sullo schermo principale, vi consentirà di spostare la schermata attuale sul retro, con un risparmio di batteria notevole.