Sono sempre numerosissimi i rumors che si susseguono rispetto al Samsung Galaxy S5, il nuovo e tanto atteso modello di quinta generazione che vedrà la luce nel 2014. Il prossimo top di gamma della casa sudcoreana promette una vera rivoluzione, rispetto alla tradizione della linea S, sia sul piano del design che riguardo le innovazioni tecnologiche.

Dal punto di vista del design, stando alle ultime indiscrezioni, al modello con corpo in plastica verrà affiancato un nuovo modello con rivestimento in metallo, per seguire la via scelta da Apple che ha proposto l'ultimo iPhone in due differenti versioni, una più pregiata in metallo e un'altra più economica in plastica colorata.

L'altra importante innovazione riguarda, invece, lo schermo che dovrebbe essere adattabile e non flessibile come ipotizzato in un primo momento. Per comprenderne il meccanismo occorre far riferimento al brevetto che la Samsung ha depositato nello scorso mese di maggio ma che è stato approvato solo il 28 novembre. La nuova tecnologia si basa su un pannello "intelligente", in grado di essere utilizzato con una sola mano grazie a un software in grado di calcolare le posizioni e le angolazioni degli elementi sullo schermo. Perchè questo sia possibile è necessario un display piuttosto ampio, per questo motivo si parla di uno schermo AMOLED con diagonale da 5 pollici e risoluzione di 2560 x 1440 pixel con 560 pixel per pollice di densità.

Per quanto concerne le caratteristiche tecniche, non vi è ancora nessuna notizia ufficiale ma i rumors più accreditati parlano del nuovo processore Exynos octa-core con architettura a 64-bit e 3 GB di RAM. La fotocamera posteriore potrebbe essere da 20 megapixel con sensore BSI e stabilizzatore ottico dell'immagine. Probabile anche la presenza di un lettore di impronte digitali simile a quello dell'ultimo modello di iPhone. La batteria dovrebbe essere da 4.000 mAh. Il sistema operativo potrebbe essere Android 4.4 KitKat, caratterizzato dall'ultima versione dell'interfaccia utente personalizzata TouchWiz di Samsung.