Samsung è sul punto di svelare ufficialmente il primo smartphone con sistema operativo Tizen. L'azienda coreana, in collaborazione con Intel ha già annunciato una conferenza stampa per il 23 febbraio 2014, durante il Mobile World Congress 2014 che si terrà in Spagna e precisamente a Barcellona.

Il primo cellulare con Tizen avrebbe dovuto debuttare quest'anno ma è stato rinviato per motivi sconosciuti. Secondo numerosi analisti Samsung deve presentare il nuovo device al Mobile World Congress per consolidare il progetto Tizen ed avere una sorte di paracadute nel caso Android andasse in crisi.

Oppure, come sostengono i più maliziosi, Tizen permetterebbe a Samsung di liberarsi definitivamente di Google (ricordiamo che Samsung e Google sono rivali nel campo degli smartphone) cercando di sottrarre le risorse che inevitabilmente adesso vanno alla società di Mountain View (giochi, applicazioni, film, musica ed altro presenti in Google Play).

La tattica di Samsung è molto astuta ma per riuscire dovrà creare un sistema operativo nuovo che sappia differenziarsi da Android e che piaccia agli utenti. Compito non facile.

Il nuovo sistema operativo Tizen è un progetto della Fondazione Linux ed è supervisionato da un gruppo di tecnici misti Intel e Samsung. Tizen è nato ufficialmente quando Intel ha stretto un'alleanza con Samsung nel 2011, dopo che entrambi avevano abbandonato i loro rispettivi progetti precedenti, MeeGo e LiMo.

Il mese scorso ben 36 società (tra cui Ebay, Nokia, Panasonic, Sharp, TrendMicro) si sono impegnate per contribuire al successo di Tizen. Staremo a vedere l'evoluzione dell'ambizioso progetto.