La durata della batteria del nuovo iPhone 5S è un argomento molto dibattuto dagli utenti che posseggono un dispositivo Apple. Secondo test indipendenti (phonearena) la batteria dell'iPhone 5S oltre ad essere leggermente più potente (1558 mAh contro i 1440 mAh dell'iPhone 5) è notevolmente migliorata nella durata complessiva.

Nella prova no-stop, ossia usare il cellulare fino all'esaurimento della batteria, l'iPhone 5S è riuscito a resistere 5 ore e 2 minuti, il Samsung Galaxy S4 si è arreso dopo 4 ore e 59 minuti e l'iPhone 5 addirittura a 4 ore e 22 minuti.

Tuttavia, nella vita di tutti i giorni non rimaniamo certamente incollati allo schermo del telefonino tutto il tempo e nei momenti in cui non lo si utilizza, la batteria consuma meno energia.

L'iPhone 5S in condizioni di uso intensivo (giochi, caricamento di pagine web pesanti) e su una rete 4G LTE, riesce ad arrivare a fine giornata abbastanza facilmente anche se questo comporterà la ricarica quotidiana dello smartphone. Se invece si utilizza il dispositivo molto poco, in presenza di segnale forte (non 4G LTE) si arriva agevolmente a due giorni di autonomia.

Infine, ecco due consigli per aiutarvi ad ottenere il massimo delle prestazioni dall'iPhone 5S. Il primo è quello di cercare di mantenere la luminosità al livello più basso possibile: infatti è proprio il display che consuma più energia. Il secondo è disabilitare le applicazioni che funzionano in background.

Apple, con l'iPhone 5S, ha creato uno smartphone dal design particolarmente carino e dalla buona durata della batteria: un felice connubio che spiega il successo globale del melafonino di ultima generazione.