Lo si sa: Apple ci ha abituato a modelli "dispari" molto simili al precedente. Così è stato nel passaggio da iPhone 3 ad iPhone 3GS, da iPhone 4 a 4S, e tra gli attuali iPhone 5 e iPhone 5S.

Ma fermarsi alle apparenza non è mai cosa giusta nella vita; ecco perché vogliamo fare una breve analisi di quello che si cela dietro alla scocca di iPhone 5S ed aiutarvi nella scelta del vostro prossimo smartphone.

  • Processore A7 a 64 bit: questa la prima grande novità introdotta su iPhone 5S. Un cuore pulsante totalmente rinnovato, con l'introduzione della tecnologia a 64 bit che ha spiazzato i concorrenti. Se all'apparenza vi può sembrare una finezza, e magari non siete così "smanettoni" per capirne la differenza, possiamo dirvi che nell'uso del dispositivo vi accorgerete davvero dei miglioramenti: fluidità e reattività sono le parole d'ordine, e saranno sempre presenti quando aprirete un app, utilizzerete il multitasking o navigherete in internet. Se già iPhone 5 era maestro in tutto ciò, con iPhone 5S si va un passo oltre.
  • Fotocamera migliorata: rimane da 8 Mp come per il suo predecessore, ma implementa una maggiore apertura focale con pixel da 1.5µm. Tralasciando questi "freddi" dati tecnici, i veri miglioramenti sono nella luminosità delle foto scattate e nella possibilità di registrare video in modalità "Moviola" , oltre che nell'aggiunta di un doppio flash che migliora la qualità delle foto scattate al buio.
  • Batteria migliorata: sebbene non ancora al passo con i principali concorrenti (Samsung S4 su tutti), iPhone monta una batteria maggiorata i cui effetti nel complesso risultano percettibili: Si fatica ancora ad arrivare a tarda sera con un uso intenso, ma qualche ora in più dovrebbe esservi garantita.
  • Touch-Id: vera "chicca" introdotta da Apple, il sensore di impronte digitali. Lo utilizzerete solamente per sbloccare l'iPhone senza dover fare il "Slide" classico sulla schermata di sblocco, o per acquistare le App senza dover inserire la vostra password. Certo, ancora troppo poco per parlare di vera innovazione, ma comunque comodo una volta che ci si è abituati ad usarlo.
  • Nuove colorazioni: il bianco tradizionale è rimasto invariato; eliminata la colorazione total black di iPhone 5, sostituita di un grigio siderale che dovrebbe garantire anche una maggiore resistenza della cornice e del retro, vero tallone d'Achille di iPhone 5. Inoltre, se volete distinguervi, c'è la colorazione oro.

Il tutto per un prezzo di 729 euro, in linea con quanto visto per iPhone 5.

in conclusione possiamo dire che le differenze ci sono e si sentono, ma forse sono ancora poco per giustificare un passaggio da iPhone 5 a 5S. Se invece siete ad un nuovo acquisto, allora il nostro consiglio e di puntare su iPhone 5S: non rimarrete delusi.