La scelta della storica casa produttrice finlandese di cellulari Nokia di accordarsi con Microsoft per produrre smartphone con a bordo il sistema operativo Windows Phone Mobile, in versione 7.5 Mango e attualmente in versione 8, sta dando i suoi frutti. Molti appassionati e utenti avevano criticato la scelta di Nokia di non produrre un proprio modello di smartphone che montasse il sistema operativo open source Android di Google ma fra le due società sembra essere nato un forte rapporto commerciale che ha portato Nokia a diventare la prima azienda per produzione e vendite di smartphone con a bordo Windows Phone, anticipando di moltissimi mesi case produttrici del calibro di Samsung.

Ad ampliare ulteriormente la vasta famiglia di Nokia Lumia già presenti sul mercato italiano ci pensa il nuovissimo phablet Nokia Lumia 1320, uno smartphone dalle dimensioni generose che rappresenta il primo modello ad utilizzare display da 6 pollici con Windows Phone in versione 8. La scheda tecnica è davvero interessante con uno schermo dalla risoluzione HD pari a 1280x720 con la tecnologia IPS LCD in grado di riconoscere il tocco anche se si indossano dei guanti, ed un comparto hardware buono che monta il processore Snapdragon 400 dual-core da 1.7 Ghz della Qualcomm, supportato da 1GB di memoria RAM e con 8GB di memoria interna espandibile tramite lo slot per la microSD.

La multimedialità è garantita dalla presenza di una fotocamera frontale VGA di 0,3 megapixel sufficiente per autoscatti e videochiamate, e di una fotocamera posteriore di 5 megapixel affiancata all'Autofocus e al Flash LED in grado di registrare video in Full HD a 1080p. Completano il tutto il supporto alle reti LTE, il WiFi, il GPS con il supporto al GLONASS che garantisce un fixaggio dei satelliti più veloce e il Bluetooth in versione 4.0, mentre manca il chip NFC.

Il Nokia Lumia 1320 sarà disponibile in diverse colorazioni (Giallo, Bianco, Nero e Rosso) con una batteria promettente di 3400 mAh ad un prezzo di 349 euro in tutte le più grandi catene commerciali italiane a partire dal 10 Febbraio.