Specchio specchio delle mie brame, qual è il sistema operativo piú bello del reame? Domanda difficile e sempre più di attualità nel complesso mondo degli smartphone, "telefonini" di ultima generazione che accompagnano ogni momento della nostra giornata.

E allora come poter scegliere al meglio il compagno di vita perfetto? La prima decisione cade inevitabilmente sul sistema operativo, vera anima e cuore pulsante del nostro amico di plastica.

Sono Android e iOS a contendersi oggi una grande fetta di questo mercato, dividendo gli utenti e i fan in ogni angolo del mondo.

Scelta spesso complessa, soggettiva e forse mai definitiva, che possiamo aiutare con qualche opinione tratta da "esperienze di vita vissuta".

Il sistema operativo di Apple ha tra i suoi punti di forza una grande esperienza d'uso, mirata a rendere più facile ed intuitiva l'interazione per l'utente. Questo rappresenta uno dei fattori di scelta principali per chi si appresta per la prima volta a comprare uno smartphone di ultima generazione; novelli e utenti alle prime armi farebbero bene a fermarsi già a questa prima battuta e optare per il telefonino marchiato Apple.

Altro mondo è invece quello offerto da Android, sistema aperto alle personalizzazioni dell'utente e ad una esperienza molto più complessa e gestibile. Se il vostro desiderio è avere il pieno controllo del device e di tutte le funzionalità che offre, gestire il sistema operativo nella sua crudezza, se siete degli smanettoni di natura, beh avete scelta facile: per voi sistema operativo di mamma Google.

Per quanto riguarda il mercato delle applicazioni oggi non vi sono differenze troppo marcate, le app piú importanti sono presenti in tutti e due gli store, e sia per App Store che per Play Store vale la celebre "c'è un app per tutto".

Tra i punti di forza di Android sicuramente la presenza dei widget, scorciatoie per le applicazioni posizionabili in ogni zona delle vostre schermate. Sebbene all'inizio non ne comprendevo l'importanza, con l'uso ho iniziato ad apprezzare la loro utilità: avere sempre "a portata di schermo" il calendario o i prossimi impegni è cosa buona e giusta, che potrete sfruttare con il sistema operativo Google.

Con le ultime release di iOS sono entrati in vigore anche il pannello di controllo e centro notifiche, presenti già da tempo su Android. Sebbene la loro comodità trovi pareri contrastanti tra gli utenti, non sottovalutateli; tuttavia quelli presenti su iOS sono solo un brutta copia di quanto viene proposto da android.

La fluidità trova in iOS la sua massima espressione: reattivo e scattante il sistema Apple, raramente affetto da lag. Per quanto riguarda Android il discorso è più complesso poiché spesso le case produttrici sviluppano la propria versione, per cui le riflessioni non possono essere generalizzate. La possibilità di avere Android puro sulla gamma Nexus è però da non sottovalutare: davvero una piacevole esperienza d'uso.

Scelta che dipende quindi molto dalle vostre abilità tecnologiche. Personalmente ho sofferto il passaggio da iOS ad Android, e sono tornato sotto Apple dopo appena due mesi dal cambio. Se siete alle prime armi optate per Apple, se amate smanettare e siete esigenti virate su Android; se siete indecisi, non vi resta che… specchio specchio delle mie brame…