Con la diffusione capillare degli smartphone le esigenze di consumo telefonico dei consumatori sono cambiate e nella maggior parte dei casi si cerca di trovare tariffe che, ad un buon prezzo, includano sia il traffico voce che quello dati (di connessione ad internet) che i servizi di sms. Che si tratti delle tariffe di Tim, di Vodafone o di Tre, poco importa, l'importante è andare al risparmio.

Lo sanno bene i clienti dell'operatore operatore Wind che nel giro di poco tempo si sono visti aumentare la tariffa All Inclusive Digital da 5 a 7 euro: un aumento repentino che li ha fatti protestare in massa.

Sul sito www.tomshw.it, si legge che l'offerta di Wind All Inclusive Digital era stata promessa a prezzo bloccato di 5 euro per 5 anni, mentre negli scorsi giorni è aumentata di due euro arrivando a 7 euro mensili.

L'offerta permette agli abbonati di utilizzare 60 minuti di chiamate verso tutti, 60 sms verso tutti e 2 Gb di traffico illimitato ad internet. Il prezzo di 5 euro sarebbe durato per 5 anni allo scadere dei quali il prezzo sarebbe lievitato a 17 euro mensili.

Wind aveva promesso che avrebbe lasciata invariata la tariffa al prezzo di 5 euro e sarebbe stata così per i prossimi 5 anni. Adesso, però, l'operatore di telefonia mobile ha aumentato i prezzi e ha arricchito la sua offerta Wind Digital, con altri servizi. Uno di questi, per esempio, il passaggio da 2 a 3 GB di traffico dati per la connessione ad internet.

Ovviamente la notizia non è stata accolta bene dai clienti, molti dei quali sono passati a quest'offerta pagando anche 19 euro per il passaggio e l'attivazione della nuova tariffa.

Qualche giorno fa, infatti, i clienti di Wind che avevano attivato All Inclusive Digital, hanno ricevuto, tramite sms, l'avviso sulla modifica del prezzo in vigore dal 14 aprile.

Al costo di 7 euro, la soglia per il traffico dati aumenterà a 3 Gb e l'extra soglia per le chiamate passerà a 29 centesimi al minuto, senza costi aggiuntivi per lo scatto alla risposta.

La replica di Wind si fa subito sentire: "Tale integrazione è stata comunicata con oltre 30 giorni di anticipo, dando ai clienti la possibilità di esercitare gratuitamente il diritto di recesso".

L'operatore, quindi, conferma che dalla sua è stato rispettato il regolamento che prevede che gli utenti hanno la possibilità di rescindere dal contratto senza il pagamento di penali o costi di disattivazione.

Come ricorda anche il sito, è possibile inviare il diritto di recesso tramite una raccomandata A/R all'indirizzo "Wind Telecomunicazioni SpA - Servizio Disdette - Casella Postale 14155 - Ufficio Postale Milano 65 - 20152".