I consumatori di tutto il mondo sono sempre più smartphone addicted: la grande attesa dell'iPhone 6 di Apple, poi, sta facendo bramare tutti gli appassionati di hi-tech. Molti consumatori, inoltre, si chiedono se ci sarà la possibilità di acquistare questo device in abbonamento con una delle offerte di Vodafone o di Tim e così via.

Certo con l'arrivo dell'iPhone 6 crescerà fra gli appassionati la voglia di cambiare smartphone e questo perché con l'avanzare della tecnologia avanzano anche le capacità dei device che perfezionano sempre di più le loro prestazioni: grazie alla vastità dell'offerta telefonica, poi, scegliere il migliore smartphone incluso nella tariffa non sarebbe neanche tanto difficile.

Soprattutto quando parliamo di top di gamma, dove il prezzo lievita e ricorrere ad una tariffa che rateizzi il costo del device sembra l'unica soluzione per poterlo avere. Tra qualche mese infatti uscirà il nuovo top di gamma di Apple, il tanto atteso iPhone 6: il prezzo ancora non si conosce ma quale notizia sulle sue componenti è già in circolazione.

La notizia forse più importante è che il nuovo iPhone 6 di Apple sarà disponibile in due versioni: una con lo schermo da 4,7 pollici e l'altra con lo schermo da 5,5, pollici. Questa, infatti, è la prima volta che Apple propone l'uscita di un suo iPhone in due grandezze differenti.

L'iPhone 6 avrà display touch screen LCD forniti dalla giapponese Sharp e dalla sudcoreana LG Electronics. La fonte di queste notizie è Nikkei, un quotidiano giapponese.

A quanto sembra, la produzione inizierà tra aprile e giugno in una fabbrica di Kameyama al centro del Giappone. Secondo quanto riferito dai media di Taiwan, inoltre, il produttore Taiwan Semiconductor TSMC starebbe già cominciando a produrre tutti i nuovi chip da inserire nei nuovi top di gamma.

La questione è capire se effettivamente i consumatori apprezzeranno un ampliamento del display oltre ai 4 pollici tradizionali di Apple: secondo l'indagine di un'analista dell'Isi Group, più di un terzo di chi possiede l'iPhone gradirebbe un cambiamento del genere, mentre la maggior parte non sembra essere interessato ad avere un iPhone più grande.

Dall'altro lato, però, gli utenti Android (il 6%) cominciano a dichiarare che cambierebbero piattaforma: sarà l'inizio di un'inversione di tendenza tra i rispettivi clienti iOS e Android? Staremo a vedere.