iPhone che passione. Si certo, tranne quando si scarica la batteria e siamo fuori casa senza la possibilità di ricaricarla. A quanti non è successo prima? Chi possiede uno smartphone sa che questo device offre tantissime possibilità di utilizzo e che grazie all'offerta di Vodafone, di Wind e degli operatori di telefonia mobile, connettersi ad internet è ormai una consuetudine.

Trovare la migliore offerta per smartphone, infatti, ci permette - a poco prezzo - di collegarci ad internet in mobilità, di effettuare chiamate, mandare sms, fare fotografie, scaricare e utilizzare applicazioni mobili valide per ogni evenienza: tutte queste azioni hanno ovviamente un peso sulla batteria che finisce con lo scaricarsi velocemente.

Oltre al risparmio energetico di cui sono dotati molti dei nuovi smartphone, è possibile ridurre il consumo della batteria effettuando delle semplici mosse che, in questo caso per l'iPhone, permetteranno di far durare più a lungo la batteria del vostro device.

Prima di tutto, sarà bene effettuare un test della batteria: andando sulla sezione "impostazioni" del vostro iPhone e cliccando su "Generali" e poi su "Utilizzo", sarà possibile avere uno storico di tutto quello che abbiamo fatto con il cellulare, quanto tempo è rimasto in standby e se è andato tutto bene.

Più concretamente, però, sarebbe bene disattivare la geolocalizzazione delle applicazioni: la funzionalità del Gps è allo stesso utile ma consuma tantissima carica di batteria. Per risparmiare energia, potremo limitarci a tenere attiva la localizzazione solo su alcune app, magari disattivando quella di Facebook che è quella che consuma maggiormente.

O ancora, disattivando l'aggiornamento in background, che è quello che permette alle app di usare i servizi di localizzazione autonomamente, sarà possibile ridurre il consumo della batteria di una buona parte.

È bene sapere che quando chiudiamo un'applicazione e poi la riapriamo, il telefono farà un doppio sforzo, per cui se sappiamo che una determinata applicazione ci servirà a breve o nell'arco delle giornata, paradossalmente, sarà meglio tenerla aperta.

Un altro modo ancora, infine, quello relativo alla gestione della connessione ad internet e delle reti: quando siamo in un posto in cui la linea prende poco, il cellulare farà uno sforzo molto grande a cercare di captarla per connettersi.

In questi casi, potremmo risolvere il problema inserendo la modalità aerea grazie alla quale potremo risparmiare energia e attivare ugualmente il wi-fi. Un ultimo consiglio è quello di non accendere e spegnere continuamente lo smartphone per controllare l'ora o la batteria residua: questa continua pratica potrebbe romperlo definitivamente.