Con l'invenzione degli smartphone, molte case produttrici, per vendere più facilmente i propri prodotti a prezzi più competitivi, ha concluso molti accordi con piccole e grandi aziende di telecomunicazioni. È ormai possibile infatti scegliere tra le offerte di Wind, Tre, Tim e altre, un pacchetto che dia la possibilità di scegliere e comprare un cellulare di ultima generazione in abbinamento con un piano tariffario in modo da avere accesso a questa tecnologia molto più comodamente in relazione alle proprie possibilità.

Oggi quindi acquistare uno smartphone incluso nella tariffa è facile e i cellulari intelligenti sono nelle mani di tutti, dagli anziani ai bambini, e permettono di avere accesso molto più facilmente a vari servizi rispetto a prima e questo ha anche permesso ad un risparmio anche di tempo. Questo dispositivo cambia le nostre abitudini più velocemente di quanto immaginiamo, ormai persino cambiare canale è possibile grazie ad un solo dispositivo mobile.

Una ricerca di mercato, svolta da The Diffusion Group (Tdg), ha rivelato che circa il 16 per cento dei telespettatori statunitensi usa un dispositivo mobile per cambiare canale. Di questa percentuale, il 12% usa lo smartphone (gli ultimi smatphone prodotti hanno gli infrarossi per comandare la tv), mentre il restante 4% dichiara di usare anche il tablet. Il 36% però è più "conservatore" e afferma di usare e preferire ancora il tradizionale telecomando per controllare tv, lettori e altri apparecchi elettronici.

La tendenza ad usare i dispositivi elettronici per varie funzioni è comunque in continua crescita e rappresenta sicuramente una fetta di mercato assolutamente interessante per il mercato degli sviluppatori di app per smartphone e tablet. A sostenere tale possibilità vi è anche Michael Greason, presidente della Tdg, che parla già di una nuova "social tv application".