Se chiedessimo a una persona qualsiasi di cosa non potrebbe assolutamente fare a meno la risposta sarebbe sempre la stessa: lo smartphone. Già, perchè sebbene siano dispositivi relativamente giovani, la diffusione che hanno raggiunto in pochi anni è semplicemente impressionante. Nonostante il loro costo sia piuttosto elevato, infatti, i consumatori sembrano ritenerlo un accessorio indispensabile, motivo per cui si occupano di porre le migliori offerte con smartphone incluso a confronto, così da spalmarne il prezzo in piccole rate mensili.

Un settore, quello dei cellulari, peraltro in costante fermento grazie alle continue novità: da Whatsapp e la doppia spunta blu ai nuovi modelli che escono con più frequenza di quanto uno si possa permettere di cambiarli. Dopo aver scelto il dispositivo più adatto a sé occorre anche individuare l'operatore giusto in base alle proprie abitudini di consumo. Per questa ragione è bene fermarsi a porre le tariffe Tre a confronto con quelle Wind, Tim, ecc alla ricerca del piano più vantaggioso.

Motivo principe per il quale tutti sembrano voler possedere un telefono intelligente è la possibilità di sfruttare la connessione internet per comunicare in modi sempre più efficienti e innovativi. Chattare con gli amici sui social, inviare mail, ma, soprattutto, comunicare con tutti grazie all'applicazione comunicativa per eccellenza, Whatsapp.

Proprio in occasione del suo 5° compleanno, l'app più diffusa negli smartphone del mondo ha annunciato alcune importanti novità: parliamo di Whatsapp e della doppia spunta blu. Se fino a pochi giorni fa i due check rimanevano grigi e si limitavano ad indicare il corretto invio del messaggio da un dispositivo all'altro, oggi sono addirittura in grado di segnalare se il ricevente ha aperto la conversazione. Se infatti il destinatario ha visualizzato il messaggio, le due spunte cambiano colore, diventando di un bel blu acceso.

La nuova funzione, tra l'altro, non è disattivabile, con buona pace della privacy. Che dire, una bella notizia per tutti gli amanti del controllo, un po' meno per le persone ansiose e gli spasimanti non contraccambiati. Se con i buoni vecchi modelli c'era infatti spazio per l'illusione che il messaggio fosse semplicemente andato perduto, ora sapremo esattamente se un silenzio equivale ad un delicato rifiuto. Addio privacy!