Ad oggi le app per risparmiare spopolano. Questo perché lo smartphone è in assoluto il dispositivo elettronico più utilizzato dagli italiani di ogni età e regione. Si stima infatti che le vendite di telefonini raggiungeranno con facilità i 20 milioni di esemplari, complice anche il fatto di poter mettere Tre e i suoi abbonamenti cellulare incluso a confronto con Vodafone, Tim o quelli degli altri operatori, per acquistare anche i migliori top di gamma in piccole comode rate.

E infatti, oltre a potersi informare sugli smartphone presenti sul mercato e risparmiare sull'acquisto di un pacchetto telefonico, gli italiani potranno risparmiare nelle proprie case sempre utilizzando il proprio telefonino. Dilagano infatti le app dedicate alla gestione domestica e all'organizzazione familiare tramite cui è possibile avere sempre sotto controllo la propria abitazione e i consumi relativi. Vediamone alcune.

Microbees, l'app per risparmiare sugli elettrodomestici

Microbees è l'app per risparmiare nata ad Aversa dall'idea di quattro campani. Una volta installata sullo smartphone permette di gestire dispositivi automatici ed elettrici in remoto. Proprio come un adattatore connesso wireless ad ogni elettrodomestico di casa, il software traferisce sul nostro display un pannello di controllo da cui gestire le apparecchiature.

Direttamente da smartphone o tablet sarà dunque possibile accendere o spegnere gli apparecchi deputati alla luce, al gas o all'irrigazione, minimizzando gli sprechi. Microbees consente all'utente una gestione on/offline e la realizzazione di un report sui consumi, archiviabile in cloud e che evidenzia dove è possibile risparmiare.

Alfred, il maggiordomo sullo smartphone

Alfred, dal nome del maggiordomo di Batman è un software ideato da un team di giovanissimi ingegneri elettronici. Dai primi di marzo, grazie a questa app per risparmiare, sarà possibile connettere e sincronizzare in un'unica dashboard tutta una serie di device intelligenti come lampadine, video camere o prese elettriche di prossima commercializzazione.

Sarà quindi possibile gestire gli on/off di luci, termostati o altro tipo di impianti impostandone le scadenze periodiche preferite, gestire le videocamere di sicurezza, monitorare l'inquinamento di Co2 dell'aria e controllare i consumi in un cloud. In generale è possibile organizzare tutti i device di casa in maniera smart risparmiando su luce e gas.

Fatture, bollette sempre pagate con Quokky

È sempre un gruppo di giovanissimi ad aver ideato Quokky, l'app che aiuta le famiglie a rispettare le scadenze di bollette e fatture. Con questo software, infatti, è possibile archiviare sul proprio smartphone ogni tipo di documento, dalle multe alle bollette, e associare a ciascuno di questi una notifica relativa alla scadenza.

Quokky mette inoltre a disposizione un cloud e un servizio che permette di comunicare direttamente con il commercialista, le aziende o i provider relativi e di eseguire i versamenti online tramite smartphone. Completandolo con il tool Qmagic, Quokky può anche automaticamente compilare i documenti, inserendo scadenze e modalità di pagamento.

Ti assisto24 e Filo per l'auto e le chiavi di casa

Simile a Quokky ma dedicata esclusivamente alla gestione delle pratiche relative all'auto è Ti assisto24. Con quest'app l'automobilista avrà a disposizione sullo smartphone tutta la documentazione relativa all'auto di proprietà, come la polizza, il bollo e la patente. Grazie all'app, inoltre, si possono ricevere buoni sconto e coupon promozionali per i ricambi o i tagliandi e avere assistenza stradale in caso di incidente.

Per avere sempre a portata di smartphone non solo la propria casa, ma tutti i piccoli oggetti utili nella quotidianità arriva, invece Filo, ideata da InnovAction Lab. L'app permette di controllare la posizione delle chiavi, del portafoglio, degli occhiali o della borsetta collegandosi agli oggetti da custodire tramite Bluetooth e mappandoli tramite Gps.