Lo smartphone è ormai uno strumento che occupa una grande importanza nella vita di tutti i giorni. E con l’estate alle porte, perché non sfruttarlo per arrivare a giugno in forma? Dopo essersi informati sulle offerte cellulare incluso dei vari operatori per trovare lo smartphone più adatto alle proprie necessità, ci sono cinque applicazioni che possono essere molto utili per controllare la quantità giornaliere di calorie assorbite, in modo da poter programmare i pasti della giornata: ecco quali.

Loseit

Questa app punta a farti pianificare i pasti a seconda del numero di calorie giornaliere programmato. Per quantificare tale cifra richiede di inserire sesso, età, peso, altezza e obiettivo desiderato. Si può inoltre specificare quale tipo di attività fisica si fa, in modo da ottenere anche la quantità di calorie bruciate. Dopo aver messo i piani tariffari Tre a confronto con quelli di Tim, Wind e degli operatori per trovare quello più adatto alle proprie esigenze, si può scegliere se scaricare la versione gratuita oppure quella premium, che offre un coach dietologo con funzione di supporto.

Fitbit

Fitbit appartiene alla sfera delle tecnologie indossabili. È un braccialetto che permette di rilevare le calorie consumate in palestra o facendo jogging, quelle ingerite, e il peso attuale. Ma a differenza di Loseit rileva anche la qualità del sonno, che riveste un ruolo importante anche nel processo di dimagrimento.

Yoga for Weight Loss

Si rivolge a un target completamente diverso dalle prime due. L’app contiene più di 300 posture dell’Hatha Yoga; esse sono accompagnate da una serie di video esplicativi. Alla fine dell’allenamento seguono sedute di respirazione, che aiutano anche ad avere il controllo sulla sensazione di fame. È adatta sia ai novizi che agli esperti dello Yoga.

Fooducate

Un’applicazione rivolta più alla qualità che alla quantità. In questo caso lo smartphone va usato mentre si fa la spesa, in quanto l’app permette, tramite la scansione del codice a barre del prodotto, di ottenerne i valori nutrizionali. Ogni prodotto viene così catalogato in un range fra A (ottimo) e D (pessimo), per un totale di 10 giudizi; inoltre, nel caso il prodotto venga ritenuto poco salutare, vengono offerte alternative di maggiore qualità.

Fitstar

L’ultima app del nostro elenco è quella più simile ad un personal trainer. Essa richiede un test iniziale con esercizi volti a valutare resistenza, flessibilità, e condizione fisica generale. A questo punto vengono proposte diverse linee, che possono essere gratis o a partire da 29,99 dollari all’anno. Le linee sono presentate in base all’obiettivo che si vuole raggiungere: Get Moving (gratuita), Get Lean (finalizzata alla perdita di peso), Get Strong, Daily Dose (per un esercizio quotidiano) e Freestyle (per diversificare). Le lezioni hanno diverse durata: si va dai 10 ai 40 minuti. Fistar ha inoltre lanciato l’app Yoga, per attrarre ancora più persone.