Windows 10 è sicuramente il sistema operativo più atteso al momento. Dopo tutte le caratteristiche annunciate da Microsoft, sono in molti ad essere curiosi riguardo all’ultima creazione della società di Bill Gates, sia coloro che attendono la versione per pc che chi, dopo essersi informato su Tre e i suoi prodotti per trovare l’opportunità più vantaggiosa, aspetta la versione smartphone del sistema operativo. Tuttavia proprio questi ultimi dovranno aspettare un po’ di più rispetto ai possessori di pc.

Prima la versione desktop, poi le altre

Microsoft ha infatti annunciato che l’unica versione di Windows 10 rilasciata in estate sarà quella relativa ai pc. Chi ha messo gli smartphone dei diversi operatori a confronto per trovare la soluzione più adatta alle proprie esigenze, dovrà quindi aspettare per poter godere dell’ultimo sistema operativo di Microsoft. Stesso discorso vale per la versione relativa alla console Xbox One. Joe Belfiore, vice presidente corporate della divisione sistemi operativi, ha infatti affermato che la priorità per l’azienda di Redmond è la versione per pc.

Le altre soluzioni, tra cui il visore di realtà aumentata Hololens, saranno quindi posticipate in autunno. Inoltre Belfiore ha dichiarato che non saranno disponibili al debutto tutte le novità annunciate a finora. Mancheranno ad esempio i software desktop Win32 all’interno del Windows Store. Le principali caratteristiche saranno invece disponibili da subito, e quindi Windows 10 dovrebbe essere apprezzato fin dall’inizio.

Le innovazioni presenti e quelle assenti

Il nuovo sistema operativo vedrà l’addio di Media Center, abbandonato a causa dello scarsissimo uso che ne facevano gli utenti. Grande attesa vi è invece per Continuum for Phone, il sistema che permette di trasformare lo smartphone in un pc grazie al collegamento con un monitor. Microsoft ha dichiarato al riguardo che serviranno nuovi smartphone dotati di chip più potenti per poter supportare questa funzione.

Windows 10 sarà dunque un prodotto in continuo sviluppo, sul quale Microsoft continuerà a lavorare. Proprio per questo motivo andrà avanti il programma “Windows Insider”, che permette attualmente agli utenti di provare le varie build e trovare eventuali bug. Il contributo dei clienti è molto importante per l’azienda, che si dimostra quindi molto attenta alla user experience