Smartphone a confronto. Scegliere quale cellulare acquistare non è una decisione che riguarda esclusivamente modelli e caratteristiche tecniche. Ulteriori – e doverose – valutazioni devono essere effettuate in relazione a fattori un po' meno semplici da interpretare ma che possono influenzare sulla bontà della vostra scelta. Tramite internet oggi esistono numerosi portali dove informarsi sugli smartphone migliori del momento, comparare prezzi e caratteristiche, valutare al meglio ogni alternativa. Più complicato risulta stabilire vantaggi e svantaggi esistenti tra le diverse tipologie di garanzia. La questione, però, merita un approfondimento ulteriore poiché tra una garanzia italiana e una garanzia europea esistono differenze significative e da non sottovalutare.

Smartphone a confronto sulle garanzie: guida alle differenze

Quello della telefonia è diventato ormai il regno delle infinite possibilità. Siamo chiamati a scegliere tra le varie tipologie di smartphone, a porre Vodafone e le sue tariffe a confronto con quelle di Tim, Wind, Tre, ecc., a valutare tra cellulari brandizzati o no brand. E infine anche a conoscere le differenze fra i diversi tipi di garanzia.

LEGGI ANCHE: Smartphone brandizzato: che significa? Quali vantaggi offre?

il dilemma è: garanza italiana o garanzia europea? Ovviamente, cerchiamo prima di tutto di comprendere cosa cambi fra le due tipologie di tutela del prodotto. In realtà, le differenze non si limitano a una mera questione di garanzia in caso di danneggiamento o malfunzionamento, ma è il prodotto stesso a essere diverso. Di base, la garanzia europea permette di risparmiare diversi euro, ma è importante conoscere le ragioni dello sconto.

Garanzia Italia

Uno smartphone con Garanzia Italia è un prodotto realizzato e commercializzato per essere immesso sul mercato nostrano. Ciò significa che esso sarà impostato di default sulla lingua italiana e gli ulteriori sviluppi e aggiornamenti, oltre che i manuali e le istruzioni, saranno pensati per andare incontro alle esigenze di un utente italiano. inoltre, la Garanzia Italia dà accesso a promozioni, sconti e servizi specifici pensati per il pubblico di casa nostra.

Garanzia Europa

Al contrario, la Garanzia Europa è applicata a prodotti importati nel nostro Paese dall'estero. Il principale vantaggio consiste in un minor costo d'acquisto dello smartphone, ma ciò comporta l'impossibilità ad accedere a promozioni, sconti, servizi pensati specificatamente per il mercato italiano. La lingua preimpostata e i manuali d'istruzione saranno in inglese. I tempi di consegna di uno smartphone con garanzia europea possono essere molto lunghi, fino a 60 giorni dalla data del pagamento.

Smartphone brandizzato

Una terza via è quella che porta allo smartphone brandizzato, ovvero un cellulare implementato dall'operatore telefonico (Tim, Wind, ecc.). Ciò significa che all'interno del dispositivo troveremo software brandizzati (molto spesso del tutto superflui) e, talvolta, una grafica rivisitata. Un vincolo significativo di tali prodotti è rappresentato dal fatto che, solitamente, il loro acquisto può essere completato secondo piani rateali di acquisto integrati con le offerte per il piano di traffico telefonico. Ergo: per almeno 24 mesi non sarà possibile cambiare operatore.

Garanzie a confronto

Cominciamo col dire che, a prescindere dal tipo di garanzia integrata con lo smartphone, abbiamo diritto a una copertura di 24 mesi. Tale copertura è definita garanzia legale o del venditore e, secondo la normativa europea, deve essere assicurata dall'esercente che ha venduto il dispositivo. In caso di garanzia senza scontrino, ovvero nel caso in cui lo smartphone sia stato acquistato tramite fattura da parte di un'azienda, la garanzia ha una durata di soli 12 mesi.

Un altro tipo di garanzia è quella proposta dal produttore dello smartphone, ha una durata variabile (anche inferiore a 24 mesi) e permette all'utente di avvalersi in modalità gratuita dei centri di assistenza convenzionati. In tal caso non è necessario presentare lo scontrino, tuttavia il periodo di garanzia sarà conteggiato sulla base dell'anno di produzione del device e non in relazione alla data d'acquisto. In caso di garanzia europea, italiana o di uno smartphone brandizzato, le differenze riguardano tale forma di protezione e non quella legale.

Cosa cambia, allora?

Le differenze tra i tipi di garanzia riguardano principalmente due aspetti: i tempi di riparazione del guasto e le modalità di ritiro e consegna del prodotto,prima e dopo la riparazione.

Con la Garanzia Italia non esistono differenze in relazione al produttore dello smartphone: è sempre possibile rivolgersi a qualsiasi centro convenzionato e i tempi di riparazione oscillano tra i 7 e i 10 giorni. Di solito, inoltre, è anche previsto il servizio di ritiro e consegna tramite corriere.

Con la Garanzia Europa, viceversa, ogni produttore applica politiche differenti. In linea generale, di solito non è permesso rivolgersi a qualunque centro convenzionale, la consegna dello smartphone deve essere eseguita personalmente dall'utente e spesso è necessario spedire il dispositivo tramite posta. I tempi di consegna dell'oggetto riparato possono essere anche superiori ai 20 giorni e vanno considerati i costi di consegna del device, che sono da intendersi a carico del destinatario. Spesso, in effetti, in casi di garanzia europea risulta più semplice rinunciare ai servizi del produttore e avvalersi direttamente della garanzia standard di 24 mesi proposta dal negoziante.