E' inutile nasconderlo: da almeno un decennio a questa parte viviamo totalmente immersi nell'era virtuale e, in particolare, siamo stati "colonizzati" dagli smartphone.
Prima di acquistare uno smartphone vi abbiamo sempre consigliato di valutare le differenti offerte per cellulari disponibili sul mercato e trovare quella più conveniente per le vostre esigenze, ma oggi vogliamo darvi un altro consiglio, soprattutto se siete amanti dell'ambiente. 

Uno studio dell'Università di Surrey ha infatti analizzato l'impatto ambientale degli smartphone sull'ambiente in termini di emissioni di gas serra nelle varie fasi di vita lavorativa e, dai risultati che sono emersi, potreste pensarci bene quando valuterete le future offerte di iPhone.

Cellulari inquinanti: tipologia di analisi

Prima di prendere in considerazione i modelli più inquinanti sul mercato, valutiamo in che modo sono state condotte le analisi dagli studiosi dell'Università di Surrey: sono stati presi in esame i dati sull'impronta di carbonio in fase mobile a partire dalle attività estrattive e manifatturiere, fino ad arrivare alla fine della vita del prodotto, passando per trasporto e uso; come si dice con linguaggio scientifico, è stato analizzato il ciclo di vita del prodotto "From cradle to grave", dalla culla alla tomba.

DA LEGGERE: Emoji: cosa sono e chi decide come introdurle?

Cellulari più inquinanti: i modelli

Ecco i principali modelli di cellulari più inquinanti sul mercato: al primo, secondo e terzo posto troviamo i gioielli di Apple e in particolare iPhone 6 con 95kg di CO2 emessa in media per unità, iPhone 5s, con 70kg, e iPhone 4s, con 55kg.

Tra quelli più "green", ma anche "mainstream", spunta il Nokia 105, con 7kg di CO2, mentre il marchio Fairphone, prodotto realizzato con un'attenzione specifica all'ambiente fin dalle fasi di estrazione delle materie, è il meno inquinante di tutti.

Ovviamente il processo in cui le emissioni sono maggiori è quello di estrazione delle materie prime, seguito da quello di fabbricazione nel quale i materiali di cui sono realizzati i componenti sono sottoposti a lavorazioni ad alto impatto ambientale.

Se ci tenete all'ambiente, cosa che dovrebbe essere di interesse comune, ecco cosa valutare per l'acquisto del prossimo smartphone. Un consiglio spassionato: si inquina meno ad avere un iPhone 6 che ad avere un Fairphone, ma a usare sempre la macchina per ogni minimo spostamento.