Patrick Dempsey sfreccia con una macchina da corsa su una pista automobilistica. Tutti i vetri dell'auto sono oscurati, compreso il parabrezza, ma l'attore (e pilota) americano riesce comunque ad affrontare senza problemi curve ed ostacoli: guarda infatti la strada in tempo reale attraverso uno schermo, a cui sono collegate via internet le fotocamere di alcuni Samsung Galaxy piazzati sul tetto del veicolo.

È il trailer del suo prossimo film? No, è lo spot con cui Vodafone sta pubblicizzando il lancio della sua rete 4.5G, che promette di diventare il nuovo standard per la velocità delle connessioni mobile. Prosegue quindi, nel settore delle offerte cellulari, la sfida per l'aggiornamento delle infrastrutture ingaggiata in questi mesi con TIM, che nel dicembre scorso aveva reso disponibile nelle città di Roma, Palermo e San Remo la sua rete 4.5G con velocità fino a 500Mbps.

La rete 4.5G di Vodafone è ancora più potente: ben 800Mbps, il doppio rispetto alle velocità massime raggiungibili con il 4G. Le prime città in cui verrà resa disponibile sono Milano, Firenze e Palermo, ma il servizio si espanderà presto anche in altre 5 città: a Torino, Bologna e Napoli entro settembre, a Roma entro novembre e a Genova entro dicembre. Ma cos'è la rete 4.5G, e quali dispositivi sono abilitati ad accedervi?

Vodafone: cos'è la rete 4.5G?

Partiamo da una necessaria premessa: cosa significa la lettera "G" in sigle come 3G e 4G?

Molto semplicemente, la G sta per "Generation", ossia il termine con cui si classificano i vari standard per le tecnologie wireless e mobile. Una tecnologia di trasmissione viene definita come 4G se rispetta tutta una serie di parametri tecnici, che consentono prestazioni più alte rispetto alle 'generazioni' precedenti.

Il prossimo step in questo senso sarà il 5G, atteso per l'inizio del prossimo decennio (2020): il 4.5G Vodafone è una sorta di via di mezzo, che migliora le prestazioni delle connessioni 4G, cominciando a portarci verso l'ulteriore salto tecnologico che avverrà con lo standard 5G.

DA LEGGERE: Offerte Vodafone: scopri GigaIn&Out, Total Giga e le promozioni sulle offerte Adsl

Rete Vodafone 4.5G: che prestazioni offre?

La rete 4.5G Vodafone può arrivare oggi ad una velocità fino a 800 Mbps (megabit al secondo) a Firenze e Palermo, fino a 550 Mbps a Milano; si tratta ovviamente di velocità massime, che possono essere raggiunte solo in condizioni ottimali.

Il miglioramento nelle prestazioni dovrebbe comunque essere evidente, soprattutto nell'utilizzo di tecnologie per la realtà virtuale o per il download di file pesanti. In zone con una buona copertura, per capirci, uno smartphone connesso in 4.5G può scaricare un intero episodio di una serie Tv in appena 30 secondi. La maggiore velocità rende più immediato anche lavorare in collaborazione a distanza sullo stesso file, e in generale velocizza la risposta della tua connessione internet in tutte le operazioni per cui è necessaria.

Cosa serve per accedere alla rete Vodafone 4.5G?

Per ora gli unici dispositivi abilitati alla navigazione su rete Vodafone 4.5G sono il Samsung Galaxy S8 e il Samsung Galaxy S8 Plus, se acquistati in un negozio Vodafone o tramite il sito vodafone.it. Negli smartphone acquistati dopo il 15 maggio 2017 l'attivazione è automatica, se invece hai effettuato l'acquisto prima del 15 maggio dovrai attendere l'attivazione, che avverrà entro un mese. È necessario inoltre avere una Sim 4G, o anche una Sim 3G che superi i 128K e sia stata attivata dopo il 3 dicembre 2014. Nei prossimi mesi usciranno anche altri modelli di smartphone abilitati alla nuova rete 4.5G, come il Sony Xperia XZ Premium.