Mentre gli smartphone si fanno sempre più simili a dei computer in miniatura, resta sempre forte la domanda di modelli che facciano invece dell'estrema semplicità il loro punto di forza. Ci riferiamo ai cellulari per anziani, ossia a quei modelli pensati soprattutto per la fascia di popolazione meno abituata a maneggiare i dispositivi più moderni.

I telefoni cellulari per anziani devono avere delle caratteristiche ben precise, per poter essere utilizzati anche da persone con difficoltà visive o fisiche. La parola d'ordine è quindi innanzitutto ergonomia: rispetto alle grandi forme affusolate degli smartphone di ultima generazione, questi dispositivi si presentano in genere come più piccoli, compatti e maneggevoli.

Altri elementi indispensabili sono la facilità di lettura del display, l'essenzialità dell'interfaccia e la presenza di tasti grandi e altoparlanti potenti, per venire incontro alle persone con problemi alla vista e all'udito.

All'acquisto del giusto modello si potrà poi abbinare un piano tariffario altrettanto adatto alle esigenze di un anziano: il settore delle offerte mobile propone oggi diverse opportunità interessanti, con tariffe dedicate agli anziani particolarmente vantaggiose. Ma vediamo nel dettaglio quali sono le specifiche che un cellulare per anziani deve avere e quali sono alcuni dei migliori modelli oggi sul mercato.

Cellulari per anziani: le caratteristiche indispensabili

Prima di parlare dei modelli che consigliamo tra quelli attualmente disponibili, cerchiamo di fare delle considerazioni più generali su cosa non può mancare in un cellulare per anziani.

Una delle caratteristiche più richieste è sicuramente quella di poter digitare facilmente i numeri e le lettere, cosa che sulla maggior parte degli smartphone moderni non è scontato nemmeno per gli utenti più giovani. I cellulari con tasti grandi sono quindi molto apprezzati, perché molto comodi da utilizzare per chi non ha grande dimestichezza con touch screen e tecnologie simili.

Fondamentale è poi la facilità di lettura del display: col passare del tempo molte persone sperimentano problemi alla vista, e uno schermo abbastanza grande e ad alto contrasto può rendere la vita di un utente in là con gli anni decisamente più semplice. Tendenzialmente si preferiscono inoltre display monocromatici o con una gamma di colori limitata, perché meno stancanti per gli occhi. Per le persone con ridotta capacità visiva può essere inoltre utile la presenza sullo schermo di caratteri grandi e ben leggibili.

Tutti questi accorgimenti sarebbero comunque inutili se l'interfaccia del dispositivo si presentasse complessa come quella degli smartphone attuali. Menù affollati, con centinaia di opzioni, rischiano di essere solo d'impiccio ad un utente che generalmente vuole solo poter effettuare e ricevere chiamate, o tutt'al più inviare qualche messaggio. Ecco perché i migliori cellulari per anziani hanno dei menù di navigazione semplicissimi ed intuitivi, senza fronzoli o distrazioni superflue.

Infine, altre due caratteristiche molto utili sono la presenza di tasti speciali e di un dispositivo di ricarica fisso. I primi servono soprattutto per poter chiedere aiuto in caso di un malore o un problema di qualsiasi tipo: premendo un solo pulsante verranno subito contattati i numeri che si saranno appositamente registrati, ossia in genere quelli dei familiari più stretti.

Una base di ricarica fissa, da tenere collegata ad una presa di corrente, è invece in genere apprezzata perché permette di utilizzare il cellulare in maniera più simile ad un classico telefono fisso, ossia ad una tecnologia con cui le persone anziane hanno più confidenza.

DA LEGGERE: Le 3 migliori offerte economiche per cellulari a meno di 10 euro al mese

3 telefoni cellulari per anziani da tenere in considerazione: Brondi, Alcatel e Nokia

Vediamo ora 3 modelli che potrebbero fare al caso di chi sta cercando un buon cellulare per anziani. Sul mercato ce ne sono molti altri, ma difficilmente non si sarà soddisfatti scegliendo uno di questi tre.

Brondi Amico Sicuro

Brondi è un marchio italiano, forse il più noto tra quelli che propongono cellulari per anziani. Il modello Amico Sicuro, il cui costo è appena superiore ai 50 euro, è tra i più semplici ed intuitivi in circolazione. Oltre ad uno schermo grande (1,8 pollici di diagonale) e ad una batteria che garantisce fino a 240 ore di autonomia (in modalità stand-by), è equipaggiato con tutta una serie di funzioni decisamente utili.

Tra queste, segnaliamo il tasto SOS per le emergenze, l'alto volume degli altoparlanti e la possibilità di impostare 8 contatti in una rubrica fotografica, tramite i quali chiamare rapidamente associando un tasto ad ogni foto. Molto comoda anche l'impostazione che ripete vocalmente i pulsanti premuti, soprattutto per chi ha delle difficoltà visive o cognitive.

Alcatel One Touch OT 20-04G

Anche Alcatel ha una discreta offerta di telefoni cellulari per anziani. Tra i suoi modelli più apprezzati c'è questo One Touch, che grazie allo schermo ad alto contrasto da 2,4 pollici garantisce una facilità di lettura davvero ottima. La tastiera è grande e retroilluminata, davvero semplice da utilizzare. Tra le funzioni extra ci sono tutte quelle indispensabili, compreso il tasto SOS e la mini torcia. Si tratta di un dispositivo molto leggero, è lieve è anche il prezzo: dovreste trovarlo nei principali negozi a meno di 50 euro.

Nokia 105 Dual SIM

Il Nokia 105 Dual SIM è il più economico tra i modelli visti finora – il prezzo supera di poco i 20 euro – e presenta caratteristiche leggermente diverse rispetto agli altri due. Non è infatti un cellulare pensato nello specifico per gli anziani, e quindi non dispone di un tasto SOS per le emergenze o di uno schermo particolarmente ampio. Va considerato più come un modello di cellulare molto semplice e 'spartano', adatto quindi a tutti coloro che vogliono soltanto utilizzare il proprio telefono per le funzioni più basilari.

I suoi grandi pregi sono la maneggevolezza, la grande solidità (ottima resistenza anche all'acqua) e la durata della batteria, che può tranquillamente andare oltre i 5 giorni di utilizzo senza bisogno di ricarica. Integrata nel dispositivo, che come suggerisce il nome può accogliere allo stesso tempo due diverse SIM, anche una applicazione per ascoltare la radio.

Con quest'ultimo modello abbiamo concluso la nostra panoramica sui telefoni cellulari per anziani: speriamo possa esservi stata utile per individuare quale si adatta meglio alle vostre esigenze.