Nel settore delle offerte per la connessione internet e delle tariffe mobile espressioni come "2 Giga al mese in rete 4G" o "connessione fino a 1 Giga al secondo" sono all'ordine del giorno. Molti di noi sono portati ad utilizzare questi termini quotidianamente, ma sappiamo davvero di cosa stiamo parlando? Se la nostra tariffa telefonica prevede un certo numero di Giga, di cosa stiamo parlando? C'è differenza tra gigabit e gigabyte? E cosa centra in tutto questo il 4G?

In questo articolo, senza addentrarci troppo nei tecnicismi, proveremo a fare chiarezza su questi termini. Sei curioso di saperne di più? Continua a leggere e non avrai più dubbi in merito!

Gigabit: velocità di connessione

I Gigabit, e soprattutto i Megabit (1 Gigabit = 1.000 Megabit), sono l'unità di misura di riferimento per la velocità di trasferimento dati. Più precisamente, in espressioni come connessione con velocità "fino a 300 Mega", si sottintende sempre "al secondo": ci si riferisce infatti alla massima quantità di dati che riesce a passare simultaneamente attraverso la Rete.

Potremmo infatti rappresentare la differenza tra una connessione veloce ed una più lenta come quella tra un'autostrada a tre corsie e un sentiero di campagna: uno stesso numero di autoveicoli impiegherà molto meno tempo a percorrere un chilometro della prima strada piuttosto che della seconda. Ecco perché si parla spesso di 'banda larga' o, per le nuove tecnologie in fibra, anche di 'banda ultralarga'. Più alto è il numero di Megabit al secondo (Mbps), più veloce e fluida sarà l'esperienza di navigazione. Ad oggi nel nostro paese le migliori connessioni in fibra ottica domestiche arrivano anche ad 1 Gbps (gigabit per secondo), ma si tratta di una velocità che ancora in pochi hanno potuto sperimentare.

Gigabyte: quantità di dati

E i gigabyte? In questo caso stiamo parlando di un termine che viene utilizzato per indicare la grandezza dei file e la capienza dei dispositivi di memorizzazione. Gigabyte (e Megabyte) si riferiscono quindi alla quantità di informazioni contenute in un file, o anche in un hard disk o un DVD.

Quando una tariffa mobile ti promette un certo numero di 'Giga' al mese, ciò che si intende è che potrai utilizzare internet fino a scaricare l'equivalente di un tot di Gigabyte, indipendentemente dalla velocità – in Gigabit – con cui abbiamo navigato.

La differenza tra Gigabit e Gigabyte può sembrare soltanto terminologica, ma non lo è. Questo perché anche se "-bits" e "-bytes" sono multipli della stessa misura – il bit – in realtà non sono equivalenti. Si basano infatti su sistemi numerici diversi: decimale i "-bits", binario i "-bytes". 1 Gigabyte equivale infatti a 8 Gigabit.

Ecco perché, per capirci, una connessione con velocità di 1 Gigabit al secondo scaricherà un file di 1 Gigabyte (GB) in 8 secondi, e non in 1 secondo come ci si aspetterebbe confondendo i due termini.

DA LEGGERE: Quanti sono 2GB, 3GB, 4GB di internet al mese?

Che cosa significa 4G?

Detto della differenza tra Gigabit e Gigabyte, proviamo a chiarire un altro termine ambiguo nell'ambito della telefonia mobile. L'assonanza del termine 4G con i Gbps e i GB, infatti, può ingenerare confusione: in realtà in questo caso ci stiamo riferendo ad un concetto completamente diverso, ossia agli standard per le tecnologie wireless definiti dall' l'ITU, l'agenzia dell'ONU per le telecomunicazioni.

In questo caso la 'G' sta per Generation: attualmente la maggior parte di noi utilizza per la connessione internet del cellulare lo standard di quarta generazione, che ovviamente consente performance e stabilità maggiori del 'vecchio' 3G. Di recente è stato annunciato il lancio della rete 4.5G di Vodafone in alcune città italiane, presto seguita anche da TIM. Si tratta di un potenziamento della tecnologia 4G, un piccolo passo in avanti in attesa del prossimo step evolutivo per le tecnologie wireless: quel 5G, il cui arrivo è previsto per il 2020, che porterà la velocità delle nostre connessioni mobile a livelli difficilmente immaginabili oggi.

Se hai avuto la pazienza di leggere fino in fondo questo articolo, ora non dovresti avere più dubbi: quando sentirai parlare di gigabit, gigabyte e 4G, saprai con certezza a cosa ci si sta riferendo!