Minuti illimitati, valanghe di Giga, smartphone abbinati. Il settore delle offerte mobile sembra spesso una gara a chi propone il pacchetto più ricco e completo. Non tutti però hanno bisogno di piani tariffari così abbondanti: anche se si tratta sicuramente di una percentuale di utenti molto ridotta, esiste ancora una discreta richiesta di tariffe a consumo, che permettono di pagare solo in base al reale utilizzo del proprio smartphone.

Le tariffe cellulari a consumo possono essere utili ad esempio per gli utenti anziani, che in genere fanno un uso molto limitato del loro dispositivo mobile. Un piano a consumo può essere per queste persone la soluzione più conveniente da abbinare ad uno dei vari telefoni cellulari per anziani attualmente disponibili sul mercato.

Ma la scelta di un'offerta di questo tipo può essere l'ideale anche per chi possiede uno smartphone "in più", da utilizzare solo in caso di emergenza: in questo caso pagare ogni mese un canone mensile non avrebbe senso, mentre una tariffa a consumo garantisce di avere un cellulare sempre pronto all'uso ma senza inutili costi mensili o quadrisettimanali.

Qualsiasi sia il motivo per cui stai cercando un piano tariffario a consumo, ecco 3 offerte di questo tipo proposte da alcuni dei più noti operatori di telefonia mobile: Vodafone, Wind e Tiscali.

Tariffe a consumo: Vodafone Tutto Facile Basic

Tutto Facile Basic è la tariffa a consumo di Vodafone che include anche la navigazione internet. È comunque pensata per un utilizzo della Rete molto limitato: il primo Giga di traffico ha infatti un costo di 6 euro - addebitato al momento della prima connessione giornaliera - dopodiché scatterà una tariffazione di 2 euro ogni 100 Mega. Insomma: se non si associa a Tutto Facile Basic una promozione specifica per il traffico dati, è meglio utilizzare internet solo in caso di reale necessità.

Per quanto riguarda le telefonate, il costo è di 12,5 centesimi al minuto, senza scatto alla risposta. Per ogni messaggio pagherai invece 19,9 centesimi.

Potrai conoscere le tue spese grazie al Conto telefonico che ti verrà inviato ogni 2 mesi; grazie ai servizi di Conto telefonico online e fattura via e-mail, inoltre, potrai verificare tutti i dettagli della tua offerta direttamente via internet. La verifica del traffico già consumato è disponibile anche chiamando il numero gratuito 414 o via Sms attivando il servizio SMS Infotraffico.

Ti ricordiamo infine che, essendo Tutto Facile Basic considerato come un piano in abbonamento, è previsto il pagamento della Tassa di Concessione Governativa di 5,16 euro.

DA LEGGERE: Le 3 migliori offerte economiche per cellulari a meno di 10 euro al mese

Tariffe a consumo: Wind Senza Scatto

Passando a Wind, la sua offerta Wind Senza Scatto ti permette di chiamare spendendo 29 centesimi per ogni minuto di chiamate, senza pagare appunto lo scatto alla risposta. La tariffazione viene calcolata per ogni secondo utilizzato. Il costo degli SMS è invece di 15 centesimi. È inoltre previsto anche un piccolo canone settimanale pari a 19 centesimi.

Wind Senza Scatto include inoltre il servizio SMS MyWind, che ti avvisa se perdi una chiamata in entrata perché eri impegnato in un'altra conversazione o il telefonino era spento o non raggiungibile. Potrai anche navigare su internet per un costo di 4 euro al giorno, che verrà addebitato solo al momento della prima connessione. Se in una certa giornata non ti connetti, invece, non pagherai nemmeno un centesimo.

Tariffe a consumo: Tiscali 15

Chiudiamo infine con l'offerta Tiscali 15 di Tiscali Mobile. Anche in questo caso abbiamo un'offerta senza scatto alla risposta, mentre la tariffazione al minuto è di 15 centesimi, come suggerito anche dal nome. 15 centesimi è anche il costo degli SMS, mentre per la navigazione pagherai 30 centesimi per ogni Mega consumato, con scatti anticipati ogni 50 KB. Non è previsto alcun canone, né costo per l'attivazione o la disattivazione.

Come avrai già capito, le tariffe a consumo possono essere convenienti, sì, ma solo per alcuni casi specifici. Il risparmio c'è, senza dubbio, ma soltanto se attivate su un dispositivo che viene utilizzato in maniera sporadica, e se si evita la navigazione internet. Altrimenti, è meglio abbinare a questi piani altre offerte o promozioni proposte dallo stesso operatore, oppure scegliere direttamente una tariffa che preveda già delle soglie di minuti, Sms e Giga inclusi.