Tariffe cellulari, come risparmiare scegliendo le migliori - Video Guida

I cellulari sono diventati parte integrante della nostra vita. Come scegliere tra le offerte proposte dagli operatori di telefonia mobile? Emanuel Sitzia, esperto di SuperMoney, propone soluzioni per risparmiare optando per le tariffe adatte al nostro profilo.

Emanuel Sitzia parla delle tariffe per i cellulari a Class Tv - Testo integrale

Tariffe cellulari, come scegliere le migliori offerte e risparmiareRieccoci, ben ritrovati, vediamo qualche consiglio in tema di risparmio. Siamo uno dei paesi, forse il Paese con più telefonini assoluto, o comunque siamo tra i primissimi rispetto al numero di abitanti. Allora vi sto che ci piace così tanto il cellulare è bene scoprire come fare a risparmiare sulle tariffe proposte dai vari gestori, vediamo gli esperti del settore, sono gli esperti di SuperMoney.eu e diamo il bentrovato a Emanuel Sitzia. Bentrovato, buongiorno.
Buongiorno.

Allora Emanuel, cosa succede..negli ultimi anni altro che decremento, gli italiani nonostante la crisi continuano ad amare molto il cellulare. E' vero?
Si, assolutamente. Lo dimostrano sia gli studi di settore, i numeri stessi e quelle che si vede in giro. Sempre più italiani col cellulare, sempre più italiani con più di un cellulare, a volte e poi ora con l'avvento degli smartphone e della connettività in ogni posto, in ogni luogo tanti italiani cambiano le proprie esigenze di consumo, grazie ad internet, ad avere una dipendenza quasi fisica dallo smartphone averlo sempre appresso e a consultarlo in continuo.

Perché prima cosa facevamo? Facevano le telefonate e gli sms.
Prima, fondamentalmente, cerano le telefonate e tantissimo gli sms..

Andavano forte gli sms, adesso hanno perso molto.
Esatto, proprio negli ultimi due tre anni le abitudini di consumo degli italiani si sono spostate tantissimo. Gli italiani, prima, chiamavano poco o nella media, escludiamo chi lo usava per lavoro, nella media della clientela consumer, chiamavano poco e mandavano tantissimi sms. Ora si chiama di più, gli sms sono pressoché spariti e tanto è legato alla comunicazione istantanea via web.

La funzione cha facevano gli sms, adesso è veicolata da altri programmi di messaggistica istantanea on line che quindi non fanno neanche pagare il costo del messaggio...
E poi permettono, rispetto agli sms, di mandare immagini, di mandare contenuti senza pagare di più.

Quindi le abitudini sono molto cambiate: il cellulare è rimasto,ma è cambiato e sono cambiare le nostre abitudini. Si parla molto, quindi spendiamo di più?
Da una parte c'è stata questa modificazione dei consumi veicolata anche dal fatto che, comunque, nonostante si parli molto di più e si utilizzino moto di più le comunicazioni legate a internet, si spense, paradossalmente di meno. C'è moltissima concorrenza da parte degli operatori a beccarsi fette di mercato sempre più grandi e quindi la concorrenza principale la fanno sul prezzo. Quindi a parità di servizio, rispetto a 2-3 anni fa, si paga molto meno. 

Molti propongono i pacchetti con un tot di minuti gratis dedicati alle telefonate, un tot di giga byte dedicati a internet e anche gli sms vengono ancora proposti gratis mensilmente. Questi pacchetti sono convenienti, sono buoni, positivi?
Come prima cosa è bene conoscere le proprie abitudini di consumo, perchè di pacchetti e di offerte di tariffe ce ne sono tante e più o meno tutti gli operatori hanno più o meno un serie di offerte per i cellulari adatte a chi utilizza poco le chiamate e non vuole spendere tanto e altri pacchetti via via, per chi ha necessità di consumo maggiore. Tipicamente i pacchetti detti all inclusive danno un tot di minuti al mese, un tot di sms e un tot di navigazione internet, sono i più comuni e stanno prendendo piede adesso rispetto ad altre tariffe a consumo, però chiaramente bisogna stare attenti perché a volte dietro a una particolare convenienza, ci son o condizioni limitative oppure, si sono ottocento minuti al mese, ma duecento minuti a settimana invece di ottocentoal mese quindi uno pensa di avere duecento minuti e pensa di chiamare quanto vuole dal primo giorno del mese e invece deve stare attento perché non sono ottocento al mese , ma sono duecento a settimana. Comunque si, queste offerte sono convenienti...

Sono convenienti, ma stiamo ben attenti a leggere le condizioni. Poi tra l'altro, per le persone un  po' più grandi d'età, magari non usano internet, non hanno uno smartphone esistono anche pacchetti soltanto con telefonate e sms, vogliono rimanere un po' più tradizionalisti in tal senso, e anche questi funzionano e sono convenienti.
Assolutamente, questi pacchetti sono convenienti, principalmente per le ricaricabili. La ricaricabile, senza internet, è la tariffa base:senza obblighi contrattuali, senza un contratto, tipicamente non c'è un telefono, devi solo ricaricare e più consumi, e paghi il consumo.

A proposito, meglio la ricaricabile o l'abbonamento, visto che le stai citando?
Questo dipende, dipende sempre dal rapporto col telefono. L'abbonamento è tipicamente conveniente perché ti permette, ad esempio anche quello con lo smartphone incluso, ti permette di avere immediatamente l'ultimo telefono uscito, in questo momento l'iPhone5 o Samsung Galaxy S IV, pagandolo a rate senza sostenere l'ingente spesa del terminale subito, ma potendolo pagare a rate, questo però dietro vincoli contrattuali, tipicamente ti legano al gestore per 24 o anche 30 mesi. Comunque sono tanti. Lì dipende, a seconda delle persone, c'è chi è indifferente al rimanere legato, non vuole più pensarci per un anno e mezzo ho quell'operatore, quel telefono me lo godo e non ci penso più, E chi invece fa discorso tipo; no, se io domani o dopodomani,o fra un mese trovo un offerta più conveniente non voglio essere legato così tanto a questo operatore, posso voler cambiare quindi anche lì tra abbonamento e ricaricabile c'è sempre questo trade off, fondamentalmente.

Questo fatto di cambiare operatore, ovviamente con l'abbonamento ci è precluso, non possiamo farlo.
Quando c'è il vincolo contrattuale è possibile, niente è impossibile, però ci sono delle penali contrattuali da pagare.

Anche questo è un fatto importante, spesso si sottoscrivono delle offerte effettivamente molto convenienti, però che hanno una durata limitata nel tempo, perché comunque è un'offerta. E poi però si è legati alla compagnia, metti per due anni, e il primo anno è un'ottima tariffa, il secondo anno magari meno. Dobbiamo farci bene dei calcoli per capire se conviene
Esatto, è sempre bene confrontare e guardarsi in giro prima di sottoscrive un contratto. Servizi come il nostro, di SuperMoney, permettono di calcolare il costo annuale vero della tariffa, ovvero se una tariffa costa tot i primi sei mesi e tot più dieci gli altri sei mesi, il nostro sistema di comparazione permette di spalmare l'offerta e ottenere il costo annuale o mensile, diviso per 12, complessivo dell'offerta. E questo permette di eliminare questi effetti e permette di confrontare effettivamente l'offerta.

Poi hai citato anche quelle offerte dove ti propongono il telefono cellulare, spesso quelli di ultima generazione, gli ultimissimi usciti oppure quello appena precedente. C'è una bella diatriba, conviene farsi l'abbonamento e tenersi legati alla compagnia, però ci danno il cellulare? Non conviene, conviene comprarsi il cellulare ed essere indipendenti? Mi rispondi anche qui dipende.
Sicuramente dipende dall'offerta, non tutte le offerte delle compagnie hanno come fine ultimo far tenere all'utente il cellulare. Tipicamente ci sono anche offerte con smartphone incluso, magari non quelli di ultima generazione, ma per chi vuole evitare di spendere una quantità ingente di soldi e legarsi contrattualmente per tanto, però si accontenta di un telefono un po' meno performante e un po' meno all'ultimo grido. E a quel punto lì c'è la possibilità di ovviare alle condizioni e alle penali di cui parlavamo prima e comunque riuscire a trovare un buon compromesso, un giusto compresso. Dagli ultimi nostri studi, anche confrontati anche con altri istituti, questo degli smartphone è stato proprio un boom, specialmente perché c'è l'effetto di cui parlavamo prima, ti permettono di avere in mano subito il telefono di ultima generazione, cosa che solo 2 anni fa era molto più difficile.

Certo, se poi consideriamo che alcuni di questi telefoni costano anche fino a 700-800€, effettivamente è una bella differenza..
Posso rispondere alla tua domanda vedendo i dati di consumo, evidente conviene oppure evidentemente gli italiani in questo momento preferiscono così, perché queste tariffe a telefono incluso, a pacchetto, con lo smartphone di ultima generazione hanno avuto un boom negli ultimi sei dodici mesi e hanno raddoppiato se non aumentato ancora di più le vendite.

Certo. Comunque fa gola ecco su quello si giova molto, poi bisogna farsi dei calcoli e soprattutto pensare alla prospettiva di rimanere legati a questi operatori a lungo, altrimenti si paga una penale per uscire da questi contratti vero? Forse addirittura paghi il costo del telefono...
Si si, c'è il riscatto del telefono relativo alle rate non pagate, perché a volte il telefono viene associato a una finanziaria, tipicamente, proprio un contratto di finanziamento.

Possono essere conveniente, possono essere buoni però riflettiamoci attentamente perché poi il legame, l'impegno che abbiamo preso dobbiamo portarlo poi a termine, altrimenti si pagano grosse penali. Emanuel Sitzia, di www.supermoney.eu, grazie per essere stato qui con noi.
Grazie a voi.

Vi rimando al sito per ulteriori informazioni su questa, ma anche su altri fronti sempre del risparmio.