I cellulari emettono radiazioni e sono dunque dannosi per la salute, al punto da poter essere considerati cancerogeni: la notizia, che circola ormai da quando i telefonini sono apparsi nella nostra quotidianità, è stata recentemente rilanciata dal gruppo di lavoro dell'Agenzia internazionale per la ricerca contro i tumori (International agency for research on cancer), l'organismo di consulenza specializzato dell'Organizzazione mondiale della sanità.

Oltre alle preoccupazioni degli utenti, l'annuncio ha scatenato i truffatori online, che hanno subito intravisto l'opportunità di smerciare sulla rete degli strumenti di protezione contro le radiazioni magnetiche.Per correre ai ripari la Federal Trade Commission americana, la massima autorità USA sul commercio, ha invitato gli utenti a diffidare di quei prodotti venduti come "scudo" alle emissioni elettromagnetiche. Secondo la FTC, non esiste infatti alcuna prova scientifica che questi strumenti possano ridurre le radiazioni: al contrario, questi "tarocchi" potrebbero addirittura provocare una maggiore emissione di radiazioni.

Non è ancora possibile stabilire con certezza se i cellulari possono effettivamente provocare dei danni per la salute dell'uomo. In attesa che gli studi scientifici in corso diano dei risultati certi, è possibile ridurre al minimo le esposizioni alle emissioni del telefono attraverso poche semplici regole elencate dalla FTC: 1) utilizzare il più possibile un auricolare o il viva voce; 2) sfruttare di più sms e messaggi, e fate chiamate brevi; 3) cercare di parlare al telefono quando c'è un buon segnale, perché i segnali deboli provocano l'emissione di più radiazioni; 4) tenere il telefono lontano dalla testa mentre si parla; 5) prima di comprare un telefonino, controllare il tasso di assorbimento specifico (SAR), che indica quante radiazioni sono assorbite nel corpo durante l'uso del telefono.

Negli Stati Uniti, il SAR di un telefono non può superare 1,6 watt per chilogrammo, su un volume di 1 grammo di tessuto; in Europa il valore massimo accettato è di 2 watt per chilogrammo, ma su 10 grammi di tessuto (questo valore è stato stabilito dalla Commissione per la standardizzazione elettrotecnica).

Se oltre alla salute del vostro corpo ci tenete anche a quella delle vostre tasche, c'è un'unica regola da seguire: scegliere attraverso SuperMoney le tariffe per il telefonino più convenienti in base al proprio profilo.

'La riproduzione di questo contenuto è autorizzata esclusivamente includendo la citazione della fonte e l'attivazione di un link di riferimento'.